Informazione creata ad arte (e cultura)

Jimi Hendrix: un mito oltre le generazioni

Ricordo del grande chitarrista e vocalist che fuse vari stili musicali creando nuovo sound
Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci

Jimi Hendrix: un mito oltre le generazioni

Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
Ricordo del grande chitarrista e vocalist che fuse vari stili musicali creando nuovo sound

Il 18 Settembre del 1970, a Londra, in Inghilterra, a soli 28 anni moriva il grande chitarrista, compositore e vocalist Jimi Hendrix. Era nato a Seattle, nello Stato di Washington, U.S.A., nel 1942, con il nome di Johnny Allen Hendrix (cambiato in seguito dal padre in James Marshall Hendrix). Appassionatissimo di musica fin da ragazzino, il suo primo strumento che gli fu regalato fu una chitarra per destrorsi (mentre lui era mancino) e Jimi imparò subito a suonarla rigirandola. Iniziò ad esibirsi nel 1961 e fece parte d’innumerevoli gruppi Rhythm’n’Blues e come turnista ebbe l’occasione di accompagnare molti artisti già conosciuti a livello nazionale e fare tante esperienze formative. Formò il suo primo gruppo nel 1966, con il nome di “Jimmy James and The Blue Flames”. Nel 1966 fondò quindi la “Jimi Hendrix Experience”, band con la quale esplose la sua creatività innovativa capace di creare un nuovo originale stile che lo fece imporre sulla scena nazionale e poi internazionale. In ambito Blues-Rock è stato tra i maggiori innovatori della chitarra elettrica inventando uno speciale sound capace di fondere Blues, Rhythm’n’Blues, Hard Rock, Soul e Psichedelia. Storiche, folgoranti e significative restano le sue partecipazioni ai mitici Festival Internazionali dell’epoca, tra i quali quello di Monterey, nel 1967, dove alla fine del concerto dette fuoco alla sua chitarra sul palco, e di Woodstock, nel 1969, durante il quale si esibì in una originalissima sua interpretazione dell’inno nazionale statunitense. Precursore delle future evoluzioni del rock, secondo la classifica della rivista Rolling Stone, è stato il più grande chitarrista di tutti i tempi ed è stato introdotto nella Rock and Roll Hall of Fame nel 1992.

Questa mia opera realizzata ad acrilico nel 1975 è in suo omaggio e memoria.

Bruno Pollacci
Direttore dell’Accademia d’Arte di Pisa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
ID: 383361
Licenza di distribuzione:
Picture of Bruno Pollacci

Bruno Pollacci

Pittore. Nato a Lucca nel 1954, vive e lavora a Pisa. Ha conseguito il Diploma di Maturità Artistica presso il Liceo Artistico Statale di Lucca ed ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida del Maestro Fernando Farulli. Ha iniziato l'attività artistica nel 1968. Nel 1978, con il pittore Marco Menghelli, ha fondato l'Accademia d'Arte di Pisa, che tutt'ora dirige e nella quale insegna Pittura e Disegno.