Informazione creata ad arte (e cultura)

International Jazz & Art Performing 5.0. Terzo appuntamento

Giovedì 11 luglio 2024 alle ore 21, Zu.Art giardino delle arti, meraviglioso spazio verde di Fondazione Zucchelli, ospiterà il terzo appuntamento della rassegna International Jazz & Art Performing 5.0 | Cinque incontri artistico-musicali dell’estate 2024.
Foto

International Jazz & Art Performing 5.0. Terzo appuntamento

Foto
Giovedì 11 luglio 2024 alle ore 21, Zu.Art giardino delle arti, meraviglioso spazio verde di Fondazione Zucchelli, ospiterà il terzo appuntamento della rassegna International Jazz & Art Performing 5.0 | Cinque incontri artistico-musicali dell’estate 2024.

Giovedì 11 luglio 2024 alle ore 21, Zu.Art giardino delle arti, meraviglioso spazio verde di Fondazione Zucchelli, ospiterà il terzo appuntamento della rassegna International Jazz & Art Performing 5.0 | Cinque incontri artistico-musicali dell’estate 2024.

Giunta alla sesta edizione, la rassegna propone la felice collaborazione con il Dipartimento di Nuovi Linguaggi e Tecnologie Musicali del Conservatorio di Musica Giovan Battista Martini di Bologna, ponendo in risalto le eccellenze delle scuole di jazz e di musica applicata ad esso afferenti. Come per gli anni scorsi, anche questa edizione 2024 prevede un programma articolato e stimolante, incentrato sulla valorizzazione di specifici settori degli strumenti musicali jazz e del canto, con la presenza dei migliori talenti dei corsi accademici di I e II livello, il coordinamento di alcuni tra i docenti del dipartimento, e il coinvolgimento di ospiti di livello nazionale e internazionale.

Il terzo appuntamento dal titolo Clarinet Madness, coinvolge i clarinettisti Federico Calcagno, Enrico Erriquez, Francesco Giacalone con Moreno Di Matteo, Valentina Tollis e sarà introdotta da un intervento sulla storia del clarinetto di Stefano Zenni, uno dei maggiori musicologi italiani, specializzato in jazz e musiche afroamericane, di cui è titolare di cattedra presso il Conservatorio di Bologna. Zenni insegna anche Storia della Musica presso la scuola L’Oltrarno del Teatro della Pergola di Firenze, diretta da Pierfrancesco Favino. È direttore artistico del Torino Jazz Festival e di MetJazz del Teatro Metastasio di Prato, e fondatore e presidente della Società Italiana di Musicologia Afroamericana (SIdMA). Autore di numerosi volumi, tiene un’intensa attività di conferenziere in tutta Italia. Dal oltre vent’anni è autorevole collaboratore di testate specializzate e di Rai Radio3. All’interno della formazione di clarinettisti, Federico Calcagno spicca nel panorama jazzistico contemporaneo europeo vincendo numerosi premi, esibendosi in numerosi festival internazionali e collaborando con artisti di respiro internazionale. Molto attivo tra Italia e Olanda, ha già inciso otto album nelle vesti di leader o co-leader. La rivista Musica Jazz gli conferisce il Top Jazz 2020 come Miglior Nuovo Talento Italiano.
 Nel 2021, fonda l’etichetta indipendente Habitable Records assieme ad altri sette musicisti di respiro internazionale. Enrico Erriquez è stato proclamato vincitore quest’anno del Premio “Nardo Giardina” riservato a giovani musicisti jazz e dedicato alla figura del medico prestato alla musica, trombettista e leader per decenni della Doctor Dixie Jazz Band.

La rassegna, che vede la direzione artistica e il coordinamento di Michele Corcella, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra jazz, tra i massimi esperti di Duke Ellington, è promossa da Fondazione Zucchelli e fa parte di Bologna Estate 2024, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Territorio Turistico Bologna-Modena.

In occasione delle serate musicali, dalle ore 19.30 alle 23.30, sarà possibile visitare It rains, it snow, it paints, mostra collettiva dei migliori talenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, vincitori e vincitrici del Concorso Zucchelli 2023 e dei premi Art Up 2023, a cura del collettivo Parsec.

Il punto ristoro è a cura di Polpette e Crescentine. Apertura alle ore 19.30. Per prenotare l’aperitivo o la cena in giardino, prima o durante il concerto, utilizzare il QR code in calce: si prega di non contattare Fondazione Zucchelli.

Ingresso libero al concerto senza prenotazione

eventi.fondazionezucchelli@gmail.com |

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Irene Guzman
ID: 401249
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.