Informazione creata ad arte (e cultura)

Jules Janin: scrittore e drammaturgo dimenticato

Ricordo del significativo esponente del Romanticismo francese
Foto

Jules Janin: scrittore e drammaturgo dimenticato

Foto
Ricordo del significativo esponente del Romanticismo francese

Oggi è il 19 giugno e in questo giorno, nel 1874, nei pressi di Parigi moriva lo scrittore e drammaturgo Jules Janin. Nato nel 1804 a Saint-Étienne, in Francia, Janin fu un significativo esponente del Romanticismo francese. Proveniente da una buona borghesia, studiò al Lycée Louis-le-Grand di Parigi prima di intraprendere la carriera giornalistica, collaborando con importanti testate come “Revue de Paris”, “Le Figaro”, “Revue des Deux Mondes” e “La Quotidienne”.

Il suo esordio come autore teatrale avvenne nel 1826 con “Tama et Lekain”, e raggiunse il successo con il romanzo “L’Âne Mort”, molto apprezzato da Charles Baudelaire, che suscitò sia scandalo che ammirazione, sia in Francia che all’estero. In Russia, il romanzo riscosse estimatori prestigiosi come Puškin e Gogol’. Sull’onda di questo successo, Janin scrisse altri romanzi, temporaneamente abbandonando l’attività giornalistica, che comunque riprese più volte nel corso della sua carriera.

All’attività di narratore, Janin affiancò sempre quella di storico e pungente critico letterario per la rivista “Journal des Débats”, attività che gli procurò non pochi nemici, creando accesi dibattiti culturali. Tra il 1853 e il 1858 scrisse una monumentale “Histoire de la Littérature Dramatique”, realizzata in sei volumi. Un’altra opera significativa, sebbene accolta con controversie critiche, fu la monografia storica “Le Marquis de Sade” del 1834. Nel 1870 venne eletto membro dell’Académie Française, riconoscendogli una centralità nell’ambiente culturale del tempo.

Questa mia opera a grafite è in suo omaggio e memoria.

Bruno Pollacci
Direttore dell’Accademia d’Arte di Pisa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Bruno Pollacci
ID: 399983
Licenza di distribuzione:
Picture of Bruno Pollacci

Bruno Pollacci

Pittore. Nato a Lucca nel 1954, vive e lavora a Pisa. Ha conseguito il Diploma di Maturità Artistica presso il Liceo Artistico Statale di Lucca ed ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida del Maestro Fernando Farulli. Ha iniziato l'attività artistica nel 1968. Nel 1978, con il pittore Marco Menghelli, ha fondato l'Accademia d'Arte di Pisa, che tutt'ora dirige e nella quale insegna Pittura e Disegno.