Informazione creata ad arte (e cultura)

Una giornata di studi su scuola e istruzione in Casentino

Docenti, studiosi e istituzioni a confronto nella diciannovesima edizione de “I Colloqui di Raggiolo”. Domani, sabato 23 settembre, a partire dalle 10.00, l’EcoMuseo della Castagna e della Transumanza di Raggiolo tornerà a ospitare l’ormai consueta giornata di studi dedicata all’approfondimento storico-culturale del passato della società casentinese. “Scuola e istruzione in Casentino dal Medioevo all’unità d’Italia” sarà il tema dell’evento che andrà a rinnovare il fortunato legame organizzativo tra Brigata di Raggiolo, Associazione di Studi Storici “Elio Conti” e Dipartimento di Scienze Storiche e Beni Culturali dell’Università di Siena, con il contributo di EcoMuseo del Casentino, Comune di Ortignano Raggiolo e Unione dei Comuni Montani del Casentino.
Foto

Una giornata di studi su scuola e istruzione in Casentino

Foto
Docenti, studiosi e istituzioni a confronto nella diciannovesima edizione de “I Colloqui di Raggiolo”. Domani, sabato 23 settembre, a partire dalle 10.00, l’EcoMuseo della Castagna e della Transumanza di Raggiolo tornerà a ospitare l’ormai consueta giornata di studi dedicata all’approfondimento storico-culturale del passato della società casentinese. “Scuola e istruzione in Casentino dal Medioevo all’unità d’Italia” sarà il tema dell’evento che andrà a rinnovare il fortunato legame organizzativo tra Brigata di Raggiolo, Associazione di Studi Storici “Elio Conti” e Dipartimento di Scienze Storiche e Beni Culturali dell’Università di Siena, con il contributo di EcoMuseo del Casentino, Comune di Ortignano Raggiolo e Unione dei Comuni Montani del Casentino.

La giornata tratterà lo sviluppo dell’alfabetizzazione e dell’istruzione dalle prime testimonianze medievali fino alla costituzione del Regno d’Italia. L’interesse per l’argomento nasce dall’osservazione della compagine sociale casentinese che, fin dai primi documenti ritrovati, appare complessa, articolata e dotata di un significativo dinamismo come testimoniato dalla presenza di un numero di notai superiore rispetto alle reali esigenze della popolazione locale, di personale altamente qualificato nelle scritture e di un istituto religioso produttore di cultura quale il Monastero di Camaldoli.

Lo sviluppo della vallata è dunque avvenuto a contatto con queste importanti realtà fino all’età moderna quando furono le comunità locali a portare avanti il faticoso e oneroso processo di alfabetizzazione della popolazione. Queste tematiche saranno trattate nel corso della mattinata dalla professoressa Elisabetta Bartoli con l’intervento “I maestri, le scuole e l’insegnamento della redazione epistolare: esempi sul Casentino medievale (XII secolo)”, dal professor Andrea Barlucchi con “Le scritture contabili della borghesia di castello casentinese nel Quattrocento”, dal professor Giuseppe Parigino con “Le scuole di comunità nel Casentino dei secoli XVI e XVII” e dal professor Pierangelo Lusini con “La scuola pubblica in Casentino da Pietro Leopoldo all’Unità”.

La giornata di studi, aperta dai saluti di Emanuele Ceccherini (sindaco del Comune di Ortignano Raggiolo) e di Franco Franceschini (presidente della Brigata di Raggiolo), sarà moderata dalla professoressa Giuliana Pinto e entrerà poi nel vivo dalle 15.00 con la tavola rotonda dove le professoresse Maria Pia Paoli della Scuola Normale Superiore di Pisa e Isabella Gagliardi dell’Università di Firenze dibatteranno insieme ai relatori e agli ascoltatori. Il convegno, a partecipazione libera e gratuita, sarà trasmesso in diretta streaming dal canale YouTube dell’Associazione di Studi Storici “Elio Conti” e troverà compimento nella produzione degli atti con tutti gli interventi per promuovere future iniziative di tutela e di promozione della ricchezza della vallata con la consapevolezza che la conoscenza del passato sia alla base della costruzione del futuro.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Marco Cavini
ID: 383608
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.