Informazione creata ad arte (e cultura)

Un viaggio alla scoperta del pavimento alchemico del Duomo di Siena

A Siena, l’Associazione Archeosofica, propone un ciclo di 5 incontri dedicati a una delle opere più misteriose e imponenti della cristianità. Le conferenze – ad ingresso libero – avranno luogo presso la sede dell’Associazione in via Ricasoli 24 a Siena e saranno arricchite da una visita guidata al pavimento.
fonte ufficio stampa
Photo credits: fonte ufficio stampa

Un viaggio alla scoperta del pavimento alchemico del Duomo di Siena

fonte ufficio stampa
Photo credits: fonte ufficio stampa
A Siena, l’Associazione Archeosofica, propone un ciclo di 5 incontri dedicati a una delle opere più misteriose e imponenti della cristianità. Le conferenze – ad ingresso libero – avranno luogo presso la sede dell’Associazione in via Ricasoli 24 a Siena e saranno arricchite da una visita guidata al pavimento.

Un viaggio alla scoperta dei significati più nascosti di una delle opere d’arte più complesse, belle e misteriose della cristianità: il pavimento alchemico del Duomo di Siena. Sabato 23 settembre alle ore 17.30 a Siena, presso la sede senese dell’Associazione Archeosofica (via Ricasoli 24), prende il via un ciclo di 5 incontri che offrono una lettura insolita del meraviglioso pavimento della cattedrale senese.

“Il Duomo di Siena – spiega Leonardo Burrini, relatore che condurrà le 5 conferenze – è l’unico tempio cristiano, in tutto il mondo, ad ospitare al suo interno un impianto iconografico in chiave alchemica, in cui trovano spazio le dieci Sibille dell’antichità e la figura di Ermete Mercurio Trismegisto, padre dell’ermetismo (che proprio da lui prende il nome), dell’alchimia, dei tarocchi, dell’astrologia e della magia, tutte pratiche che un tempo appartenevano alla scienza del Gran Sacerdote, poi con il trascorrere dei secoli, dimenticate e guardate con sospetto; tant’è che l’imponente presenza di Ermete Trismegisto, poco oltre il grande portone centrale che immette all’interno della Cattedrale senese, ha suscitato e continua a suscitare ancora oggi, non pochi interrogativi. Artefice di questa opera magistrale fu Alberto Aringhieri, Cavaliere Gerosolimitano e Rettore dell’Opera del Duomo negli anni che vanno dal 1481 al 1488 e poi di nuovo nel 1505”.

Un tema così vasto che verrà sviscerato in più incontri duranti i quali verranno proiettate immagini inerenti all’argomento trattato, allo scopo di aiutare l’ascoltatore ad apprezzare la bellezza e certi dettagli che rendono le tarsie del Duomo di Siena uniche al mondo.

Gli incontri – ad ingresso libero – saranno arricchiti da una visita guidata al pavimento del Duomo che è eccezionalmente scoperto proprio fino alla metà del mese di ottobre.

Il programma sarà così articolato: sabato 23 settembre si parlerà de “La Sibilla Libica e il Nero Corvo”. Si prosegue poi sabato 7 ottobre con “La Sibilla Delfica E Il Bianco Cigno”.

Domenica 8 ottobre sarà effettuata la visita guidata al pavimento alchemico del Duomo Di Siena. Quindi sabato 21 ottobre avrà luogo l’incontro sul tema “Ermete Trismegisto e l’opera della Fenice”. “La Lupa di Siena e il Grande Risveglio” sarà invece l’argomento affrontato sabato 4 novembre. Il ciclo si concluderà sabato 18 novembre con il tema “Il Monte della Sapienza e la Via degli Adepti”

Tutti gli incontri sono AD INGRESSO LIBERO e avranno inizio alle ore 17.30

Associazione Archeosofica – Prima sezione di Siena – Via Ricasoli, 24 – Siena

Per informazioni: 3756191146 – info.siena@boxletter.net

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Mariella Belloni
Photo credits: fonte ufficio stampa
ID: 383426
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.