Pisa in Arte

L'arte a Pisa e dintorni

Tutti i perché della Torre

Riflessioni a 850 anni dalla fondazione della Torre di Pisa. Video presentazione del saggio “Tutti i perché della Torre” (Campano Edizioni, 2023) di Sergio Costanzo con la partecipazione dell’autore.

Tutti i perché della Torre

Riflessioni a 850 anni dalla fondazione della Torre di Pisa. Video presentazione del saggio “Tutti i perché della Torre” (Campano Edizioni, 2023) di Sergio Costanzo con la partecipazione dell’autore.
Tutti i perché della Torre
Riflessioni a 850 anni dalla fondazione della Torre di Pisa
di Sergio Costanzo
pp. 180, € 19,00 (Acquista online con il 5% di sconto)
Campano Edizioni, 2023
ISBN: 9788865286241

Il 9 sextilis (poi agosto), fu un giorno sacro per gli antichi sabini, latini e romani. Si festeggiava il dio Sol Indiges o Indigete, ovvero il sole indigeno, nativo e peculiare per un dato luogo. In molti legarono il loro nome a questo culto, da Enea e Romolo fino a Giulio Cesare. Infine Ottaviano Augusto re, pontifex, faraone e quindi esso stesso divinità, fece di Roma la nuova città del dio Sol Indiges. Quirinale, Citorio, Aventino, Comizio gli antichi templi solari si arricchirono di obelischi egizi. Per oltre un millennio il 9 agosto fu il giorno dedicato al dio Sole Indigete. 9 agosto 1173. Fondazione della Torre di Pisa, mirifica colonna di colonne, obelisco, gnomone. A Pisa, “nuova Roma”, si perpetuano e si rinnovano i fasti dell’antico Impero. A 850 anni dalla fondazione, abbiamo ancora troppi quesiti irrisolti. Che cos’è la Torre di Pisa? Come fu progettata e da chi? Siamo proprio certi che Diotisalvi e Bonanno abbiano qualcosa a che fare con lei? Quali storie narrano i suoi bassorilievi? Quali informazioni cela? Tutti i perché della Torre pone oltre 200 domande al lettore, affinché il dubbio segni l’inizio della conoscenza. La lettura permetterà di appropriarsi di antiche conoscenze, di calarsi nei panni dei vari artefici che operarono a Pisa e di creare col Campanile un rapporto empatico, intimo. La Torre ha ancora molto da dire e, soprattutto, da smentire. Ascoltiamola. Capiremo che è l’impronta digitale di Pisa, la porta del cielo, il tramite univoco col sole Indigete. La Torre di Pisa è pendente, difettosa e inutile come riferimento solare, eppure, è l’elogio della diversità che diventa perfezione.

Sergio Costanzo (1963), vive e lavora a Pisa. Ha compiuto varie missioni umanitarie in Italia e all’estero ottenendo nel 2006 la Benemerenza della Repubblica Italiana, conferitagli dal Presidente Carlo Azeglio Ciampi. Dal 2004 pubblica saggi sull’architettura medievale, racconti, reportage, romanzi storici e lavori teatrali. Consulente e voce narrante per varie trasmissioni televisive, pubblica con Il Campano le tre edizioni di Leg(g)ende Pisane e Da Zero a Mille.

Fonte



Informazioni sulla pubblicazione

Picture of Associazione Culturale Italia Medievale

Associazione Culturale Italia Medievale

L’ACIM ha come principale obiettivo la promozione e la valorizzazione del patrimonio storico e artistico del Medioevo italiano. Organizza eventi e manifestazioni, quali feste e rievocazioni storiche, conferenze, mostre, visite guidate, viaggi, corsi e banchetti.