Informazione creata ad arte (e cultura)

Ti darò i miei occhi – il nuovo libro della sanremese Antonella Squillace arriva in libreria

Testo inviato da: Matteo Moraglia
Dopo il successo di “Leah. Dall’altra parte del mare”, anche questo romanzo vede le stampe per i tipi Leucotea.


Una saga familiare che s’intreccia con la storia italiana più recente, una storia familiare le cui vicende scorrono insieme ai cambiamenti sociali, politici e culturali del Paese.

La protagonista è una donna forte e fragile allo stesso tempo, combattuta tra conformismo e modernità, farà scelte coraggiose, criticate o poco comprese che spesso la porteranno a scontrarsi anche con chi le è più vicino. È bella e non lo sa (e questo le causerà invidia e tante cattiverie), saprà disarmare quanti guarderanno oltre il suo volto da diva degli anni ‘50.

Sono gli anni di un’Italia che si risolleva dalla guerra, dove tutto era da costruire, grazie anche a quella fame di lavoro che, mentre arricchiva il nord del paese, spopolava le regioni del sud. Sono anche gli anni del boom economico, dei mutamenti all’interno delle famiglie e delle piccole conquiste domestiche da parte delle donne.

È una storia di quel che può dare senso alla vita, il prendersi cura degli altri, a costo di sacrificare se stessi, dove il tema degli “occhi” fa da fil rouge tra i diversi personaggi legando la vita privata con gli avvenimenti del tempo che ci accompagna.

Antonella Squillace
Laureata in pedagogia e scienze religiose, insegnante e lettrice appassionata. Predilige romanzi storici ma legge qualunque cosa per ampliare i propri orizzonti ed è ciò che consiglia ai suoi alunni che frequentano la Biblioteca di cui è responsabile.
Ha contribuito alla pubblicazione di Sguardi di donne che arrivano da lontano (2007) e Migrare ieri e oggi, Il viaggio della mia famiglia (2008), sul tema del migrare, che da sempre la appassiona e che ha attraversato anche i suoi romanzi, Ho combattuto anche per te (2016), storia del suo bisnonno, un fante contadino nella prima Guerra Mondiale e Leah – dall’altra parte del mare (2020) dove storia e memoria si intrecciano in una ricostruzione dettagliata della Spagna dell’Inquisizione.
Con questo romanzo a sfondo storico ci offre uno spaccato dell’Italia e dei suoi cambiamenti dal secondo dopoguerra ad oggi attraverso gli occhi della protagonista e delle persone a lei vicine.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp
Telegram
Stampa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Matteo Moraglia
ID: 377144
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.