Informazione creata ad arte (e cultura)

Tarli nei dipinti: colpita la Pinacoteca di Berlusconi

Opere e dipinti: la collezione dell’ex premier Berlusconi completamente danneggiata dai tarli del legno.
Foto

Tarli nei dipinti: colpita la Pinacoteca di Berlusconi

Foto
Opere e dipinti: la collezione dell’ex premier Berlusconi completamente danneggiata dai tarli del legno.

Una passione per l’arte mai celata quella del compianto ex premier Berlusconi ma anche molto onerosa, che ha portato all’allestimento di una Pinacoteca ubicata all’interno di un hangar con 25 mila opere. Un enorme patrimonio speso ma da un valore complessivo nettamente inferiore all’investimento sostenuto: oltre 20 milioni di euro per l’acquisto e 800 mila euro all’anno di affitto.

Stime alla mano, a maturare tra gli eredi del Cavaliere è stata la decisione di dismettere tutto a causa dello scarso valore della collezione. Infatti, stando a quanto dicono gli esperti, non solo sarebbero pochissime le opere di interesse artistico, ma anche il loro stato di salute attuale non sarebbe rassicurante: intere colonie di tarli del legno hanno cominciato a divorare dipinti e soprattutto cornici in legno.

E la conseguenza di tutto ciò è meramente economica, perché mettere in salvo le stesse opere attraverso un mirato intervento di trattamento antitarlo avrebbe un costo nettamente maggiore rispetto al valore effettivo dell’intera collezione.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Alessandro Farucci
ID: 391668
Licenza di distribuzione:
Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.