Informazione creata ad arte (e cultura)

Sveliamo il nome della vincitrice del concorso grafico di Barocco Europeo

È Yasmina Rosasivilin la vincitrice del concorso grafico di Barocco Europeo organizzato in concerto con il Liceo Artistico “Galvani” di Pordenone. La cerimonia di premiazione del concorso di idee promosso da Barocco Europeo volto alla ricerca di una nuova immagine rappresentativa del Festival MusicAntica – Baroque Stories, si è svolta venerdì 7 giugno nella hall del liceo, dove è stata allestita una mostra dedicata a tutti progetti proposti.
Claps
Photo credits: Claps

Sveliamo il nome della vincitrice del concorso grafico di Barocco Europeo

Claps
Photo credits: Claps
È Yasmina Rosasivilin la vincitrice del concorso grafico di Barocco Europeo organizzato in concerto con il Liceo Artistico “Galvani” di Pordenone. La cerimonia di premiazione del concorso di idee promosso da Barocco Europeo volto alla ricerca di una nuova immagine rappresentativa del Festival MusicAntica – Baroque Stories, si è svolta venerdì 7 giugno nella hall del liceo, dove è stata allestita una mostra dedicata a tutti progetti proposti.

Coinvolgere i giovani per promuovere il repertorio musicale antico è tra gli obiettivi principali di Barocco Europeo. Il 17 maggio scorso ha debuttato, al Teatro Zancanaro di Sacile, l’allestimento originale del Laboratorio per l’Opera barocca de La serva padrona con gli allievi e le allieve delle terze e quarte classi dell’Istituto comprensivo “Rita Levi Montalcini” di Fontanafredda. A latere un ulteriore progetto ha coinvolto gli studenti della quarta classe dell’indirizzo grafico del Liceo artistico “Galvani” di Pordenone, che, coordinati dalla docente Chiara Grando, hanno affiancato Barocco Europeo nella realizzazione di una nuova immagine rappresentativa del Festival MusicAntica – Baroque Stories.

«Crediamo fortemente nell’apporto che i giovani possono dare per la valorizzazione del patrimonio culturale – dice Donatella Busetto, direttrice artistica del festival – con idee fresche e letture nuove, soprattutto in ambito musicale per avvicinare nuovi pubblici. La rivisitazione e la scoperta sono tematiche care al nostro festival. È stato un viaggio sorprendente non solo attraverso l’arte e l’estetica dei ragazzi e delle ragazze, ma anche sotto l’aspetto umano. Ringrazio per la disponibilità i docenti e il dirigente scolastico, professor Enrico Quattrini per averci permesso di entrare in contatto con questi giovani talenti”.

Le proposte valutate sono state elaborate da Maria Elisa Alupoaie, Elisa Anzalone, Martino Bonaldo, Giovanni Bottecchia, Jacopo Catalano, Eva De Zan, Rebecca Del Zuanne, Nicole Falbo, Michael Falcioni, Eleonora Garofalo, Ana-Maria Genoiu, Alberto Maurutto, Aurora Mestriner, Elisa Meri Pilot, Yasmina Rosasivilin, Aicha Salha, Giorgio Toffolo, Giorgia Benedetta Trevisan, Kendra Turchetto.

Ad aggiudicarsi la vittoria è stata Yasmina Rosasivilin per avere interpretato lo spirito del festival in modo fresco, originale e versatile, andando oltre i confini dei repertori e cogliendo lo spirito eclettico e interdisciplinare del festival.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Donatella Buratti
Photo credits: Claps
ID: 399245
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.