Informazione creata ad arte (e cultura)

“Sopra Bologna” segna il ritorno di Braschi

Testo inviato da: Pressacom
Foto
“Nell’era della condivisione totale e della pseudo interconnessione volevo scrivere qualcosa che parlasse di solitudine, di quello che può generare, dell’incomunicabilità, di ogni malessere silenzioso e intimo ma enorme e totalizzante”.

Sopra Bologna, prodotta da Giordano Colombo (Piuma Dischi/The Orchard), affronta il tema delicato della depressione, quel sentimento spesso invisibile a chi ci sta intorno, che può crescere fino a divorare chi ne viene colpito portandolo verso una via senza ritorno.
Braschi riesce a descrivere con leggerezza quel momento in cui l’essere umano decide di chiudere un capitolo per liberarsi di un peso diventato insopportabile e volare verso un nuovo inizio.

BIO
Braschi è un giovane cantautore romagnolo, un tipo che scrive le canzoni che canta, la cui storia artistica si snoda tra Santarcangelo di Romagna, Milano e gli Stati Uniti.
Nel maggio 2014 esce “Richmond”, il suo primo EP registrato a Richmond in Virginia. Nel progetto è presente una collaborazione importante con i Calexico che si sono scoperti fan di Braschi dopo averne ascoltato i provini attraverso JD Foster, produttore responsabile del suono della band statunitense che ha lavorato anche con Vinicio Capossela e Marc Ribot.
Braschi ha poi portato “Richmond” in tour, prima negli Stati Uniti (tra New York, Washington DC, Philadelphia e Richmond) e, in seguito, in tutta Italia.
Tra il 2014 e il 2015, il giovane cantautore è stato in tour con Dan Stuart, leader dei Green On Red, con i Nobraino e con la sua band.
Nel 2016 è arrivato in finale alla XXVII Edizione del Musicultura Festival, con il brano “Acqua e neve”.
Tra gli otto finalisti di Area Sanremo 2016, Braschi ha ottenuto l’accesso diretto alla 67esima edizione del Festival di Sanremo e ha partecipato con il brano “Nel mare ci sono i coccodrilli” nella categoria Nuove Proposte.
Nel 2017 esce il disco “Trasparente” per iMean Music & Management e distribuito da Artist First seguito dai singoli “Nel mare ci sono i coccodrilli” e “Acqua e neve”.
Successivamente Braschi si è esibito live in tutta Italia, partendo dal bagno di folla del prestigioso concerto del Primo Maggio a Roma 2017, ha aperto i concerti de Le Luci della Centrale Elettrica, Diodato, Francesco Gabbani e Fabrizio Moro.
Nel 2018 il viaggio di “Trasparente” si conclude proprio dove era iniziato la primavera precedente, Braschi canta, per la seconda volta, sul palco del concertone del Primo Maggio 2018 e nell’estate vince anche il Premio Bindi Nuovo IMAIE 2018.
A fine estate 2019 esce il primo singolo di un nuovo gruppo di canzoni, Il Cuore degli Altri e si esibisce live in tutta Italia.
Nel 2020 decide di prendersi una pausa per lavorare al suo nuovo album. La pandemia rallenta i lavori che però non si fermano e nel 2022 torna in studio per le registrazioni insieme al produttore Giordano Colombo.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp
Telegram
Stampa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Pressacom
ID: 369112
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.