Informazione creata ad arte (e cultura)

Sedici spettacoli in otto serate. Si apre il sipario di “Impronte di teatro”

Sedici spettacoli in otto serate: la Libera Accademia del Teatro apre il sipario della rassegna “Impronte di teatro”. La prima settimana di saggi-spettacolo della storica scuola aretina è in programma da domenica 9 a domenica 16 giugno al teatro “Pietro Aretino” e andrà a proporre un calendario particolarmente ricco e variegato con cui sarà possibile vivere un percorso tra le diverse sfumature dell’universo teatrale. Tra testi originali e omaggi ai classici, a dividersi il palcoscenico saranno allievi di diverse età e con diverse esperienze che avranno l’occasione di vivere le emozioni di andare in scena e di presentare al pubblico il lavoro di tutto un anno di corsi. A rompere il ghiaccio saranno gli attori adulti dei gruppi Ostinati che, domenica 9 giugno e lunedì 10 giugno, presenteranno “Pigmalione” e “Antigone”.
Foto

Sedici spettacoli in otto serate. Si apre il sipario di “Impronte di teatro”

Foto
Sedici spettacoli in otto serate: la Libera Accademia del Teatro apre il sipario della rassegna “Impronte di teatro”. La prima settimana di saggi-spettacolo della storica scuola aretina è in programma da domenica 9 a domenica 16 giugno al teatro “Pietro Aretino” e andrà a proporre un calendario particolarmente ricco e variegato con cui sarà possibile vivere un percorso tra le diverse sfumature dell’universo teatrale. Tra testi originali e omaggi ai classici, a dividersi il palcoscenico saranno allievi di diverse età e con diverse esperienze che avranno l’occasione di vivere le emozioni di andare in scena e di presentare al pubblico il lavoro di tutto un anno di corsi. A rompere il ghiaccio saranno gli attori adulti dei gruppi Ostinati che, domenica 9 giugno e lunedì 10 giugno, presenteranno “Pigmalione” e “Antigone”.

Sedici spettacoli in otto serate: la Libera Accademia del Teatro apre il sipario della rassegna “Impronte di teatro”. La prima settimana di saggi-spettacolo della storica scuola aretina è in programma da domenica 9 a domenica 16 giugno al teatro “Pietro Aretino” e andrà a proporre un calendario particolarmente ricco e variegato con cui sarà possibile vivere un percorso tra le diverse sfumature dell’universo teatrale. Tra testi originali e omaggi ai classici, a dividersi il palcoscenico saranno allievi di diverse età e con diverse esperienze che avranno l’occasione di vivere le emozioni di andare in scena e di presentare al pubblico il lavoro di tutto un anno di corsi.

A rompere il ghiaccio saranno gli attori adulti esperti dei gruppi Ostinati: i primi appuntamenti saranno alle 19.30 di domenica 9 giugno e alle 21.30 di lunedì 10 giugno con la rappresentazione dello spettacolo “Pigmalione” tratto dall’omonima commedia di George Bernard Shaw e reinterpretato in chiave aretina dalla direzione di Uberto Kovacevich, poi nelle stesse due serate ma a orari invertiti sarà possibile assistere alla tragedia greca “Antigone” di Sofocle con coreografia di Stefania Pace e regia di Amina Kovacevich.

Un terzo gruppo di Ostinati sarà atteso martedì 11 giugno e mercoledì 12 giugno con il giallo comico “Weekend con delitto” del regista Andrea Biagiotti, mentre nelle stesse date è previsto anche il debutto dei ragazzi del corso Junior di Uberto Kovacevich con la tragedia in atto unico “Salomè” di Oscar Wilde.

I giovani delle scuole superiori saranno poi protagonisti giovedì 13 giugno e venerdì 14 giugno con un doppio omaggio ai grandi autori classici con un’interpretazione di “Così è se vi pare” di Luigi Pirandello con la regia di Uberto Kovacevich e con un’elaborazione originale da Bertold Brecht con “C’era una volta nel Sezuan” con la regia di Francesca Barbagli.

La conclusione della settimana vedrà tornare sul palco gli Ostinati del maestro Andrea Biagiotti: sabato 15 e domenica 16 giugno verranno prima trattati temi di attualità con “Doc” dove un gruppo di pazienti con disturbi ossessivo-compulsivi si relazionano tra di loro nella sala di attesa di uno studio medico e poi sarà proposto un viaggio nella storia con “Le troiane” dove verrà raccontato il dramma delle donne di Troia che diventano schiave dai greci dopo la vittoria della guerra.

Il programma completo della rassegna è disponibile sulla pagina facebook “Libera Accademia del Teatro” dove sono presentati gli spettacoli e gli attori coinvolti; per ottenere ulteriori informazioni è possibile chiamare lo 0575/266.86 o scrivere a info@liberaccademia.com.

«Da Shaw a Sofocle, da Wilde a Pirandello e Brecht – commenta Uberto Kovacevich – la prima settimana di “Impronte di teatro” sarà caratterizzata dall’omaggio ai grandi del passato. Siamo felici di aprire questa nuova rassegna di saggi che promette forti emozioni perché permetterà ai nostri allievi di vivere la vera essenza del teatro dal palcoscenico e al pubblico di godere di un variegato programma di spettacoli».

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Marco Cavini
ID: 399141
Licenza di distribuzione:
Picture of Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.