Informazione creata ad arte (e cultura)

Samuele Boncompagni premiato al Concorso Autori Italiani

L’aretino Samuele Boncompagni premiato al Concorso Autori Italiani.
Foto

Samuele Boncompagni premiato al Concorso Autori Italiani

Foto
L’aretino Samuele Boncompagni premiato al Concorso Autori Italiani.

L’aretino Samuele Boncompagni premiato al Concorso Autori Italiani. L’iniziativa, giunta alla decima edizione, è stata promossa dalla Fondazione Teatro Italiano “Carlo Terron” in collaborazione con la rivista Sipario e ha visto l’artista dell’associazione culturale Noidellescarpediverse meritare la vittoria nella categoria Centro Attori con un suo monologo inedito. Il concorso era rivolto a opere teatrali a tema libero e ha visto la partecipazione di centosettanta scrittori da tutta la penisola, con la premiazione che è stata ospitata dal teatro “Franco Parenti” di Milano alla presenza di ospiti quali Leo Gullotta e Moni Ovadia.
Boncompagni è stato premiato per il suo testo “All’insù – Paparuga” che ripercorre una tragedia avvenuta nel 2000 quando, su un barcone al largo della Puglia, fu trovata morta una bambina di appena nove mesi in fuga dal conflitto nei Balcani. Questo triste episodio di cronaca viene ricordato attraverso un modello di teatro civile sviluppato tra racconti, riflessioni e denunce sociali verso la “mafia degli scafisti” dal triplice sguardo del carabiniere che ha trovato il corpo e guidato le ricerche, del fratellastro della bambina scomparsa e infine della stessa bambina. Il riconoscimento dà seguito alla vittoria del concorso europeo per la drammaturgia contemporanea Tragos nel 2019 e arricchisce ulteriormente il curriculum di Boncompagni che, laureato in drammaturgia e specializzato presso l’Accademia d’Arti e Mestieri dello Spettacolo del teatro alla Scala di Milano, negli ultimi anni è stato impegnato come autore di spettacoli e progetti artistici, come docente in percorsi di formazione teatrale, come cabarettista con i Noidellescarpediverse e come promotore di festival e eventi di spessore nazionale. «Il teatro – commenta Boncompagni, – è uno strumento importante anche per trattare temi delicati, per stimolare riflessioni e per educare ai valori civili. Sono dunque particolarmente orgoglioso di questo riconoscimento nazionale ottenuto da “All’insù – Paparuga” che persegue questa triplice finalità».

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Marco Cavini
ID: 367229
Licenza di distribuzione:
Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.