Informazione creata ad arte (e cultura)

Rosamunde Pilcher e Inga Lindstrom: le regine dei film rosa

Le due autrici sono talmente famose che i loro nomi precedono sempre i titoli dei film tratti dai loro romanzi. Vediamo chi sono.
Open book with a purple flower on a white background

Rosamunde Pilcher e Inga Lindstrom: le regine dei film rosa

Open book with a purple flower on a white background
Le due autrici sono talmente famose che i loro nomi precedono sempre i titoli dei film tratti dai loro romanzi. Vediamo chi sono.

Sicuramente, anche al pubblico meno attento, non passa inosservato il fatto che spesso, in prima serata sulle reti Mediaset, si trovino programmati dei film d’amore i cui titoli sono preceduti dal nome dell’autrice. Le due regine incontrastate dei film rosa sono Rosamunde Pilcher e Inga Lindstrom, inglese la prima, svedese la seconda. Ma ne siamo proprio sicuri?

Rosamunde Pilcher nasce in Cornovaglia nel 1924 ed è lì che ambienta la maggior parte dei suoi romanzi rosa. Nata come Rosamunde Scott, nel 1946 si sposa ed assume il cognome del marito. Pubblica il suo primo libro, “Half-Way to the Moon” nel 1949 con lo pseudonimo di Jane Fraser, che utilizzerà fino al 1963. Da quell’anno in poi, pubblicherà sempre come Rosamunde Pilcher. I suoi romanzi raccontano sempre di storie d’amore con una giovane protagonista, che hanno come sfondo spesso anche tragedie familiari come la morte di un congiunto dalla quale prende le mosse la storia (ad esempio un’eredità per la quale la protagonista è costretta a trasferirsi in un’altra città e dove ritrova un amore del passato). L’azione si svolge sempre tra i paesaggi della Cornovaglia, scogliere, mare, il faro, ecc. La Pilcher si ritira nel 2000 pubblicando il suo ultimo romanzoSolstizio d’Inverno”. Muore in Scozia nel 2019.

Nella sua carriera ha scritto oltre trenta romanzi dai quali sono stati tratti ben centocinquantasette film, i cui titoli sono sempre preceduti dal suo nome. Si tratta di film per la TV prodotti dall’emittente televisiva tedesca ZDF, girati con attori tedeschi ma con riprese in esterni sui luoghi originali in cui si svolge l’azione nel libro, quindi in Inghilterra. I film sono stati prodotti tra il 1989 e il 2022.

Se per la Pilcher abbiamo dei riferimenti biografici precisi, lo stesso non avviene per la Lindstrom. La scrittrice svedese, infatti, non esiste e non esistono nemmeno i romanzi dai quali sarebbero tratti i film per la TV. Inga Lindstrom altro non è che lo pseudonimo della sceneggiatrice tedesca Christiane Sadlo. La Sadlo, classe 1954, ha iniziato la sua attività come sceneggiatrice di film per la TV prodotti e trasmessi dalla ZDF. Nella sua attività ha scritto, tra l’altro, le sceneggiature di ben dodici film tratti dai romanzi della Pilcher. Da qui l’idea di inventare nuove storie simili ma ambientate in Svezia, per diversificarle da quelle della Pilcher. Tra il 2003 e il 2022, i film prodotti con lo pseudonimo di Inga Lindstrom sono trentasei ed il nome di Inga Lindstrom è diventato quello della serie televisiva. Dalle sceneggiature di alcuni film, sono stati tratti i romanzi. Peculiarità dei film della serie di Inga Lindstrom è che la storia non termina mai con la protagonista che resta fidanzata con lo stesso ragazzo con cui stava all’inizio ma sempre con un ragazzo diverso. Anche questi film sono girati con attori tedeschi ma con gli esterni in Svezia.

Queste due serie di film per la TV, che sono doppiate e trasmesse dalle emittenti televisive di tutta Europa, raccontano quindi storie leggere che permettono ai telespettatori e alle telespettatrici di sognare ad occhi aperti nel vero senso della parola, ed ecco quindi spiegato il motivo del loro successo.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Raimondo Banchetti
Picture of Raimondo Banchetti

Raimondo Banchetti

Laureato in lettere ad indirizzo storico-artistico, appassionato di musica, ha studiato diversi strumenti, sia a fiato che a corda.