Informazione creata ad arte (e cultura)

Riconoscimenti letterari per l’Arte dell’Incontro

Testo inviato da: Maria Cuono
Roberto Moretti
Photo credits: Roberto Moretti
Maria Cuono giornalista e scrittrice ha ottenuto riconoscimenti letterari per l’Arte dell’Incontro. Interviste ai Personaggi dello Spettacolo. Le prefazioni sono a cura di Carmen Giardina e Luisa Corna. Un omaggio agli Artisti nato durante il primo lockdown: un periodo questo della propria vita particolarmente triste e indimenticabile. Una raccolta di interviste che lasciano il segno. Presto nuove news ci attendono.

La giornalista e scrittrice Maria Cuono ha ottenuto alcuni riconoscimenti per la sua seconda opera, edita nel 2020 da L’Argolibro.
Alla XIV Edizione di “Alberoandronico”, Premio nazionale di Poesia, Narrativa, Fotografia, Cortometraggi e Pittura, la giuria ha conferito all’autrice un attestato di partecipazione. Recentemente non poteva mancare una segnalazione speciale da parte della giuria in occasione della XIII edizione del prestigioso Premio Internazionale di Poesia, Narrativa e Saggistica “La Pulce Letteraria”.
Fra l’altro, non dimentichiamo che l’Arte dell’Incontro è risultato tra i 200 libri più belli d’Italia nella sezione Bianco Avorio 3° Concorso Letterario Tre Colori Lenola 2021.
L’Arte dell’Incontro, è un libro piacevole da sfogliare, leggere e rileggere, questo di Maria Cuono: forte della sua passione e delle sue molteplici esperienze nel campo della comunicazione, Maria ci accompagna in una conoscenza più approfondita dei tanti personaggi dello spettacolo che ha incontrato dal 2007 ai nostri giorni. Interviste che lasciano il segno perché condotte con sensibilità e attenta partecipazione: in questo modo andiamo “oltre il personaggio” che conosciamo e apprezziamo sul palcoscenico, sullo schermo, e viene fuori il lato umano che lo avvicina ulteriormente a noi. Da Alessandro Haber a Simona Marchini, da Nino D’Angelo a Rocco Papaleo, da Carmen Giardina a Luisa Corna, da Luca Manfredi a Giuliana De Sio, da Daniela Poggi a Luca Lupoli, sono ben ventidue gli artisti avvicinati in questa raccolta di interviste.
Si parla soprattutto (ma non solo) di teatro, antichissima forma d’arte che oggi meriterebbe molta più attenzione da parte delle istituzioni ma, anche, da parte del pubblico; quale migliore occasione, quindi, di un ottimo libro di interviste, per poterci avvicinare meglio ad un mondo che i più conoscono solo superficialmente?
Come sottolineano anche Luisa Corna e Carmen Giardina nelle loro prefazioni, per un artista parlare del proprio lavoro vuol dire parlare anche della propria vita, e Maria Cuono riesce a far condividere riflessioni molto importanti e profonde, grazie alla sua empatia.
C’è grande e solida passione, in queste pagine, e si avverte tutta. L’avvertirà certamente ogni lettore, e magari, quando chiuderà l’ultima pagina, sarà ancora più motivato ad assistere personalmente a spettacoli teatrali e musicali. Tante news ci aspettano e si ritornerà a parlare di Maria Cuono.

In copertina: Carmen Giardina, Flavio Brighenti, Raffaela Siniscalchi, Stefano Saletti, Gabriele Coen e Mario Rivera in “Io, Fabrizio e il Ciocorì”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp
Telegram
Stampa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Maria Cuono
ID: 366968
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Responsabile editoriale di Liquidarte.it