Informazione creata ad arte (e cultura)

Presentazione al Campidoglio del Premio Riccardo Bramante

Il Premio Riccardo Bramante trae il suo fondamento dall’animo sensibile e generoso di Riccardo, il quale credeva nei giovani talentuosi ed ambiva a mettere in evidenza e incoraggiare coloro che per ridotte risorse finanziarie non potevano avere uno sbocco professionale adatto alle proprie capacità. La presentazione è stata anche l’occasione per la consegna di “Riconoscimenti” in ambito umanistico, artistico e giornalistico, a favore di professionisti che si sono contraddistinti per meriti e dedizione nel proprio settore.
Mario Giannini
Photo credits: Mario Giannini

Presentazione al Campidoglio del Premio Riccardo Bramante

Mario Giannini
Photo credits: Mario Giannini
Il Premio Riccardo Bramante trae il suo fondamento dall’animo sensibile e generoso di Riccardo, il quale credeva nei giovani talentuosi ed ambiva a mettere in evidenza e incoraggiare coloro che per ridotte risorse finanziarie non potevano avere uno sbocco professionale adatto alle proprie capacità. La presentazione è stata anche l’occasione per la consegna di “Riconoscimenti” in ambito umanistico, artistico e giornalistico, a favore di professionisti che si sono contraddistinti per meriti e dedizione nel proprio settore.

Il Campidoglio è stato lo sfondo per il lancio del Premio Riccardo Bramante, un’iniziativa ideata da Ester Campese, e promossa dall’onorevole Fabrizio Santori, con l’obiettivo di fornire supporto a giovani studenti meritevoli che si trovano in situazioni di fragilità economica, proseguendo così l’eredità e l’opera del marito, Riccardo Bramante.

Il Premio Riccardo Bramante trae il suo fondamento dall’animo sensibile e generoso di Riccardo, il quale credeva nei giovani talentuosi ed ambiva a mettere in evidenza e incoraggiare coloro che per ridotte risorse finanziarie non potevano avere uno sbocco professionale adatto alle proprie capacità. La presentazione è stata anche l’occasione per la consegna di “Riconoscimenti” in ambito umanistico, artistico e giornalistico, a favore di professionisti che si sono contraddistinti per meriti e dedizione nel proprio settore.

Ad affiancare Ester Campese nella cerimonia di consegna dei riconoscimenti, Guido Campese e i giornalisti Maurizio Moretti e Fabrizio Pacifici. Insieme, hanno letto le motivazioni dei tributi, consistenti in pergamene e monete coniate appositamente. Gli stessi sono stati assegnati a persone che erano legate affettivamente a Riccardo Bramante o a personalità le cui opere riflettono gli interessi e le passioni che hanno animato la vita di Bramante, in particolare nell’arte, nel cinema, nella musica e nel giornalismo.

Parte integrante dei riconoscimenti, è stato il testo biografico intitolato “Riccardo Bramante – Storia di un Gentiluomo”, scritto da Guido Campese, che ne dipinge un ritratto, soprattutto da un punto di vista umano.

Tra i premiati figurano il giornalista d’inchiesta Sigfrido Ranucci, gli attori Stefano Fresi e Marianella Bargilli, il giornalista Antonio Fugazzotto, la regista di denuncia Caterina Shulha, il giornalista Guido Bramante (portavoce del Generale Figliuolo), l’artista Olga Silivanchyk e la ricercatrice Letizia Bramante Schreiber, che, risiedendo in Israele, non ha potuto essere presente a causa della crisi medio-orientale in corso.

Il premio è stato assegnato anche a Rossella Belluso, Segretario Generale della Società Geografica Italiana, a Deneb Antuoni e Sara Iannone, rispettivamente Presidente del Rotary Club Roma Aniene e Past President. Oltre ai rappresentanti dei vari patrocini, tra cui Giuseppe Calisti per Generali (Ag. Roma Boccea), Nella Cirinnà come Presidente dell’International Women’s Club di Roma e Leonardo Parisi, co-editore di NOI Rete, sono stati premiati anche Erika Emma Fodrè, Eleonora Altamore, Emilio Petrini Mansi della Fontanazza, il giornalista Giovanni Pimpinelli e Gaspare Maniscalco.

Sante Ficara, Francesco Sala e Vincenzo Bramante hanno avuto il Riconoscimento con una Motivazione affettiva, insieme ad Adele Covino, Guido Fiandra, Gabriella Rea e Marco Ghitarrari che hanno partecipato a brani del libro.

L’evento si è concluso con l’annuncio della data della prima edizione del Premio Riccardo Bramante, prevista per il 29 gennaio 2024, data in cui verrà consegnato il primo sussidio a un giovane studente che versa in condizioni economiche svantaggiate e che avrà dimostrato impegno e talento negli studi. Ester Campese continuerà così a perseguire l’importante opera del marito, dedicata alla promozione della bellezza, dei valori e dell’umanità.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Iolanda Pomposelli
Photo credits: Mario Giannini
ID: 384966
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.