Informazione creata ad arte (e cultura)

Perché dovremmo tutti partecipare al Carnevale di Aruba almeno una volta nella vita

Con i suoi ritmi caraibici, i colori sfavillanti e un’allegria contagiosa, il Carnevale di Aruba è uno degli eventi più emozionanti dei Caraibi: vi spieghiamo perché.
Foto

Perché dovremmo tutti partecipare al Carnevale di Aruba almeno una volta nella vita

Foto
Con i suoi ritmi caraibici, i colori sfavillanti e un’allegria contagiosa, il Carnevale di Aruba è uno degli eventi più emozionanti dei Caraibi: vi spieghiamo perché.

Il Carnevale è una festa con radici profonde che collega diverse zone del mondo: da Venezia a Rio passando, sorprendentemente, per i Caraibi. Questo evento è infatti la manifestazione più sentita e partecipata della piccola isola caraibica di Aruba, paradiso tropicale parte delle Antille Olandesi. Qui, i festeggiamenti del Carnevale durano oltre un mese, con un ricchissimo calendario di parate spettacolari, competizioni musicali e feste di strada che rendono un’isola normalmente chiamata One Happy Island, ancora più allegra e spensierata.

Dai Festival di strada all’istituzione del Carnevale
Come in molti altri paesi del mondo, il Carnevale venne introdotto ad Aruba come festività pre quaresimale: un momento di divertimento fatto di incontri familiari e sociali prima dei tradizionali 40 giorni di “sacrificio” osservati dalla maggior parte della popolazione di Aruba, di fede cattolica. Ma l’influenza maggiore nell’istituzione del Carnevale come festività condivisa dall’intera comunità di Aruba la ebbe senza dubbio Trinidad, isola situata poco lontano da Aruba nonché luogo da cui provenivano molti degli operai all’epoca impiegati nella Raffineria Lago Oil. Fu nell’agosto del 1948 che il trinidadiano Calvin Assang ottenne l’autorizzazione ufficiale per i festeggiamenti del carnevale a San Nicolas, a sud dell’Isola, a cui si unirono altri lavoratori in costume. Quell’evento fu la prima volta in cui un gruppo orchestrò insieme un evento a tema: il gruppo di festaioli sfilò così per le strade della cittadina di San Nicolas accompagnato dalla tradizionale musica di Trinidad.
Da quel momento in poi, anno dopo anno gruppi di percussioni e fiati debuttarono per le strade di Aruba e nacquero spontaneamente le prime piccole parate. Qualche anno dopo, nel 1955, vari club e distretti si riunirono per dare vita al primo Carnevale di Aruba con l’elezione della prima regina ufficiale del Carnevale. Infine, l’11 novembre 1966 alle 11.11, fu fondata la Stichting Arubaanse Carnaval, l’ente che ancora oggi si occupa dell’organizzazione del Carnevale. Ogni anno la stagione del Carnevale inizia ufficialmente in questo preciso momento e alle ore 11.11 dell’ 11/11/2022 è stata inaugurata la 69esima edizione del Carnevale di Aruba, che il prossimo anno raggiungerà la cifra tonda di ben 70 edizioni.

Il carnevale oggi
Cosa aspettarsi oggi se si visita l’isola di Aruba durante il carnevale? Al di là degli splendidi carri, dei costumi scintillanti e delle numerose incoronazioni e premiazioni, verrete travolti da un’irrefrenabile voglia di allegria fatta di glitter, musica calypso e sorrisi. La 69esima edizione, attualmente in corso, proseguirà fino al 22 febbraio 2023. È facile perdersi tra i numerosi eventi del calendario dei festeggiamenti, ma tra i momenti sicuramente più memorabili vanno citati:

– Le due strabilianti parate notturne: The Torch Parade, la parata ufficiale di apertura del carnevale che solitamente si svolge il fine settimana successivo al Capodanno,un tempo una spettacolare sfilata di fiaccole che oggi è diventata uno spettacolare show di suoni, luci e bande musicali e la Lighting Parade, una stravagante parata notturna di costumi luminosi organizzata dal Tivoli Club sin dal 1981.

– L’Elezione della Regina e della Signora del Carnevale, un momento importantissimo soprattutto per il valore che viene riconosciuto a queste due figure particolarmente importanti non soltanto per i loro costumi ma anche e soprattutto per l’impegno, il cuore e la passione che hanno dedicato all’organizzazione dei festeggiamenti.

– Il Jouvert Morning, localmente conosciuto come il “pigiama party”! Nessun costume, nessun carro allegorico: solo una festa informale e itinerante a cui tutti possono partecipare! La musica dai carri e le bande musicali percorrono le strade dando vita a una sala da ballo a cielo aperto a cui tutti sono invitati per festeggiare insieme fino al sorgere del sole.

– Infine. le due sfilate più sentite e partecipate dalla popolazione locale sono la Grand Carnival Parade a San Nicolas e l’eccitante finale, la Grand Carnival Parade che si svolge nella capitale Oranjestad: la più lunga, partecipata e spettacolare parata di tutto il Carnevale.

Il Carnevale di Aruba si conclude ufficialmente alla vigilia del Mercoledì delle Ceneri con il rogo del “Re Momo”. Il falò del re Momo, un’effigie a grandezza naturale, segna la fine della stagione del Carnevale di Aruba il martedì grasso, il giorno prima del mercoledì delle ceneri. Questa tradizione simbolizza la fine dello spirito del Carnevale, che rinascerà l’anno successivo con una nuova serie di feste ad aspettarvi.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Global Tourist
ID: 372154
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.