Informazione creata ad arte (e cultura)

Orticolario 2023, esplorazioni nel giardino sostenibile

Testo inviato da: Giovanni Ranghi
Foto
Aperto il bando del concorso internazionale “Spazi Creativi” 2023 per la progettazione e la realizzazione di giardini tematici e installazioni artistiche da allestire in occasione di Orticolario 2023, dal 28 settembre al 1° ottobre a Villa Erba sul Lago di Como. La tredicesima edizione sarà dedicata alle piante per un giardino sostenibile, mentre il tema sarà il Paesaggio d’Acqua.

A poco più di un mese dalla fiabesca edizione 2022, la squadra organizzativa di Orticolario è già al lavoro per seminare meraviglia. Così, l’evento culturale dedicato a un concetto evoluto di giardino e giardinaggio, cammina, cammina… e si avvia verso la tredicesima edizione, in programma dal 28 settembre al 1° ottobre 2023 a Villa Erba a Cernobbio, sul Lago di Como.

La fisionomia è ben definita: Orticolario 2023 sarà dedicato alle piante per un giardino sostenibile, mentre il tema sarà il Paesaggio d’Acqua.

Aperto anche il concorso internazionale “Spazi Creativi” 2023 per la progettazione e la realizzazione di giardini e installazioni artistiche che, ispirati al tema dell’anno, verranno selezionati per essere allestiti in occasione dell’evento nel parco storico di Villa Erba: la commissione giudicatrice valuta i progetti di spazi originali, giardini vivibili e fruibili, che contemplino un dialogo con lo spazio circostante, lo rispettino e lo valorizzino. Due le finalità dell’iniziativa: individuazione di progetti innovativi che presentino spunti progettuali, tecniche e materiali, in linea con le premesse, gli obiettivi estetici e gli standard qualitativi della manifestazione; valorizzazione e interpretazione delle preesistenze paesaggistiche con libertà creativa e di scelte materiche e con possibilità di utilizzo dei più diversi linguaggi e riferimenti artistico/culturali.

La commissione è particolarmente attenta alla qualità dell’ispirazione alla base del progetto, e il ricorso a contributi diversi dalla pura “Arte del Giardino” può costituire fatto distintivo. Nel bando si precisa che l’interpretazione del tema è vincolante per la realizzazione del progetto. Come da tradizione, il concorso è rivolto a creativi, architetti, designer, artisti, paesaggisti, giardinieri, vivaisti ed enti di formazione.

IL TEMA E LE PIANTE NEI PROGETTI.
Il Paesaggio d’Acqua viene inteso sia come contesto naturale, sia come scenario urbano, che contempla la presenza di parchi e giardini con fontane e vasche. Per quanto riguarda le piante per un giardino sostenibile, si va dalla vegetazione igrofila dei giardini acquatici alle xerofile dei giardini secchi, a basso fabbisogno idrico e ridotta manutenzione. Questi due aspetti, apparentemente contrastanti, permettono invece ai progettisti di rappresentare il connubio tra acqua e natura, sia valorizzando veri e propri giardini acquatici, sia giardini con giochi d’acqua, sia il loro contrario, ovvero giardini attenti al consumo idrico e alla sostenibilità. In ogni caso, paesaggi che fanno dell’elemento acqua la priorità centrale del progetto. “L’uomo ha con l’acqua un rapporto ancestrale, una relazione rigeneratrice e distruttiva, emozionale dinamica magica –spiega Anna Rapisarda, curatrice di Orticolario- Invitiamo gli artisti, i progettisti e chiunque voglia partecipare al concorso internazionale ‘Spazi Creativi’, a recuperare questo rapporto, a farlo proprio e a tradurlo poi in paesaggio. Perché solo diventando noi stessi acqua, possiamo imparare a percepirla e comprenderla”.

I PREMI. I progetti selezionati, realizzati nell’ambito di Orticolario 2023, verranno valutati da una giuria internazionale:
il vincitore (nel 2022 lo spazio intitolato “Alla ricerca di sé stessi”, progettato e realizzato da Arianna Tomatis) si aggiudicherà il Premio “La Foglia d’oro del Lago di Como”, realizzato in esclusiva dalla storica Vetreria Artistica Archimede Seguso di Murano (VE).
Il premio è unico e viene custodito dal vincitore per un periodo limitato, per essere poi esposto a Villa Carlotta, a Tremezzo, sul Lago di Como fino all’edizione successiva di Orticolario.
I nomi dei vincitori sono inseriti nell’Albo d’oro esposto accanto al premio.

LE ISCRIZIONI: COME E QUANDO.
L’iscrizione al concorso è gratuita e deve essere inviata in forma scritta entro e non oltre il 9 gennaio 2023 alla Segreteria Organizzativa di Orticolario, all’indirizzo e-mail info@orticolario.it.

Il regolamento completo, il bando e tutti i dettagli sono disponibili sul sito web di Orticolario a questo link: https://orticolario.it/concorso-internazionale spazicreativi/

Si ricorda che la finalità di Orticolario è promuovere la cultura del paesaggio e raccogliere fondi per associazioni del territorio lariano impegnate nel sociale, attive nella realizzazione della manifestazione.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp
Telegram
Stampa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Giovanni Ranghi
ID: 369423
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.