Informazione creata ad arte (e cultura)

ORIO GALLI grafica e grafismi al max Museo di Chiasso

La mostra antologica della più che cinquantennale carriera del designer Orio Galli (1941), dal 30 aprile all’8 ottobre 2023: martedì – domenica 10.00–12.00 e 14.00–18.00. Lunedì chiuso. In ricordo di Fabrizio Gazzarri, Direttore dell’Archivio e collezione della Fondazione Emilio e Annabianca Vedova.
Foto

ORIO GALLI grafica e grafismi al max Museo di Chiasso

Foto
La mostra antologica della più che cinquantennale carriera del designer Orio Galli (1941), dal 30 aprile all’8 ottobre 2023: martedì – domenica 10.00–12.00 e 14.00–18.00. Lunedì chiuso. In ricordo di Fabrizio Gazzarri, Direttore dell’Archivio e collezione della Fondazione Emilio e Annabianca Vedova.

In questi mesi sta proseguendo al m.a.x. museo l’esposizione su Orio Galli, prima mostra antologica della più che cinquantennale carriera del designer Orio Galli (1941), grafico, pittore, illustratore, calligrafo e disegnatore satirico che ha saputo usare un registro linguistico personale volto a una ricerca estetica non disgiunta da un impegno etico. La mostra è a cura di Mario Piazza e Nicoletta Ossanna Cavadini ed è in sinergia con la Biblioteca cantonale di Lugano, la quale attualmente propone l’esposizione dal titolo I «Galligrammi d’Orio» e la grafica libraria, fino al 2 settembre 2023.

Anche per tutti coloro che conoscono Orio Galli per aver visto nel corso degli anni i suoi manifesti, l’esposizione può rivelarsi inedita e sorprendente.

Poco più di un mese fa, il m.a.x. museo ha organizzato insieme all’aamm, associazione amici m.a.x. museo, un viaggio a Venezia, nell’ambito della mostra materia, gesto, impronta, segno: l’opera grafica di Burri, Vedova, Kounellis, Paolucci e Benedetti, a cura di Antonio d’Avossa e Nicoletta Ossanna Cavadini. Fra le varie attività proposte, c’era anche una visita all’Atelier Vedova e agli spazi espositivi della Fondazione Vedova, che si è svolta con una guida d’eccezione, ossia il Direttore dell’Archivio stesso, Fabrizio Gazzarri. Un’iniziativa che è stata molto apprezzata dalla Direttrice Nicoletta Ossanna Cavadini e dai presenti. Fabrizio Gazzarri aveva mostrato di tenere molto alla riuscita della mostra al m.a.x. museo, contribuendo alla sua realizzazione per quanto riguarda la Fondazione Vedova, e aveva anche tenuto una interessante conferenza al Cinema Teatro di Chiasso il 6 dicembre dal titolo “Il gesto nell’opera di Emilio Vedova”.

La recente e improvvisa scomparsa di Fabrizio Gazzarri ci ha quindi profondamente colpito e addolorato. A lui va il nostro profondo apprezzamento e riconoscenza per la preziosa collaborazione; ai suoi familiari, alla sua compagna e agli amici della Fondazione Vedova le nostre più sentite condoglianze.

Segnalazione trasmissione LASER su mostra Le stanze dell’arte III. PREMIO GIOVANI ARTISTI 2023. Oblio fra passato e presente

Siamo sempre grati a tutti i media che dedicano attenzione alle iniziative del Centro Culturale Chiasso. In particolare segnaliamo – in quanto desideriamo offrire una occasione di visibilità in più ai giovani artisti – il servizio andato di recente in onda nella trasmissione Laser, RSI Rete Due, condotta dalla giornalista Lina Simoneschi:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Giancarlo Garoia
ID: 381025
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.