Informazione creata ad arte (e cultura)

Nuovo saggio di Nicoletta Prandi

“Finché chip non ci separi. Dall’intelligenza artificiale a quella aumentata.”

Nuovo saggio di Nicoletta Prandi

“Finché chip non ci separi. Dall’intelligenza artificiale a quella aumentata.”

Se l’intelligenza artificiale è già una realtà con i suoi rischi e benefici, un importante passo è stato mosso in direzione dell’implementazione uomo/macchina. Il saggio traccia, difatti, una panoramica delle più recenti conquiste della ricerca neurotecnologica, dei dispositivi per il potenziamento cognitivo fai-da-te (già venduti anche sul mercato italiano) e indaga, con il contributo dei più autorevoli esperti mondiali, l’impatto sociale, politico e sanitario di questa rivoluzione silenziosa. I suoi effetti influenzeranno il diritto del lavoro, l’assistenza sanitaria e la geopolitica, soprattutto nella dimensione bellica e militare.

I cambiamenti che la rivoluzione dell’Intelligenza Aumentata sta spingendo a livello sociale sono molteplici: la diffusione del neuropriming nello sport, sia professionistico sia amatoriale (anche nella Champions League), le sperimentazioni e i progetti di mercato di Neuralink (l’azienda di Elon Musk), le nuove frontiere della comunicazione pubblica con il digital nudging. Infine, percorre le proposte di regolamentazione internazionale – dall’UE alle Nazioni Unite, fino ai casi del Cile e del Brasile – per accompagnare la trasformazione della società liquida in società meccanica, nel segno della tutela dei neurodiritti.

Nicoletta F. Prandi
, giornalista professionista, autrice e speaker, è specializzata nella divulgazione dei temi legati all’impatto sociale dell’innovazione e dell’Intelligenza Artificiale. È contributor del quotidiano La Ragione. Firma per Senza Filtro Non avrai altro Dio, podcast su algoritmi e lavoro. Interviene alla Rassegna Stampa di RaiNews24 e conduce un talk politico quotidiano su Radio Lombardia TV. Già Direttore di Nuova Sicurezza, si è occupata di business matching e formazione nel mercato tecnologico.



Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Matteo Moraglia
ID: 395584
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.