Informazione creata ad arte (e cultura)

Nella terrazza di Insolita Comune del centro barocco di Nardò, il secondo incontro è con Omar di Monopoli che presenta IN PRINCIPIO ERA LA BESTIA in dialogo con Emanuela Chiriacò

A Nardò un luglio di letteratura. Venerdì 14 Omar Di Monopoli per il secondo appuntamento con l’Autore.
fornari graphic design
Photo credits: fornari graphic design

Nella terrazza di Insolita Comune del centro barocco di Nardò, il secondo incontro è con Omar di Monopoli che presenta IN PRINCIPIO ERA LA BESTIA in dialogo con Emanuela Chiriacò

fornari graphic design
Photo credits: fornari graphic design
A Nardò un luglio di letteratura. Venerdì 14 Omar Di Monopoli per il secondo appuntamento con l’Autore.

OMAR DI MONOPOLI
In principio era la Bestia (Feltrinelli, 2023)
Gennaio 1799, dintorni di Taranto. Mentre ribollono i moti giacobini, viene ritrovato il corpo senza testa della vecchia Narda Stumicusa, mammana e fattucchiera. Al delitto fanno seguito misteriosi avvistamenti di una creatura demoniaca – ululati raggelanti nel cuore della notte, feroci aggressioni ad animali – e, un anno più tardi, un’altra morte violenta: la carcassa mutilata di un viandante viene scoperta nel fitto della vegetazione. Con il secondo omicidio nella comunità corrono le voci sull’esistenza di una pericolosa fiera e gli abitanti iniziano a barricarsi in casa, finché da Napoli una pattuglia di dragoni del re – accompagnati dal naturalista James Fenimonte – viene inviata in Terra d’Otranto per indagare. Nel popolo c’è chi afferma di aver veduto la Bestia, una sorta di grosso lupo, qualcun altro invece dice che i fatti di sangue sono da ascrivere al brigante Malesano. In una Puglia ancora stordita dai fumi della Repubblica Napoletana, divisa fra sostenitori giacobini e conservatori realisti, il gruppo inizia le ricerche e nei sotterranei della chiesa rintraccia ed esamina il corpo di Narda, semimummificato sotto uno strato di calce. Quindi, conversa con i due fratelli che hanno scoperto il secondo cadavere, le cui spoglie sono state immediatamente bruciate sul posto. L’indagine si rivela molto presto la scoperta di un mondo di profonde diseguaglianze in cui violenza, superstizione, sentimento del sacro ed esoterismo convivono con razionalità e rigore. Attraverso gli occhi dei soldati forestieri giunti dalla capitale, Omar Di Monopoli disvela la straordinarietà di un territorio irrisolto: un viaggio affascinante e oscuro al termine dell’Illuminismo, in un Sud indomito e mannaro. Avvistamenti della creatura colorarono i racconti d’ogni bettola e misteriosi attacchi a greggi e stabbi e pollai furono per mesi all’ordine del giorno. L’estate successiva, stroncata nel sangue la ribellione dei repubblichini e restaurato il potere retrivo col ritorno sul trono del monarca borbonico, la Bestia tornò a colpire.

Omar Di Monopoli (Bologna, 1971) è uno scrittore italiano. Dopo aver lavorato per un decennio come redattore e grafico all’interno di numerose piccole realtà editoriali del Salento, si è affacciato nel panorama culturale nazionale nel 2007 entrando a far parte del catalogo di autori delle edizioni milanesi ISBN. Il suo primo romanzo è stato Uomini e cani (ISBN, 2007), seguito, l’anno successivo, da Ferro e fuoco (ISBN, 2008), una storia corale ambientata tra i nuovi schiavi della raccolta nei campi dello sperone del Gargano. Nel 2010 per la medesima casa editrice è uscito La legge di Fonzi, terzo capitolo di questa ideale trilogia neo-western che narra di vicende ambientate in un paesino fittizio del brindisino stretto tra le maglie della Sacra Corona Unita. Nel 2014 pubblica la raccolta di racconti Aspettati l’inferno. Nel 2017 ha pubblicato per Adelphi il noir Nella perfida terra di Dio, tradotto all’estero, trasposto in fumetto per Sergio Bonelli editore. Nel 2021 esce per Feltrinelli Brucia l’aria e nel 2023 In principio era la bestia.

INSOLITA COMUNE nasce come spazio per le arti e per gli artisti, è luogo di incontro fra cultura, creatività e le persone che amano aprire i confini, poiché questi sono laboratori di scambio di valore e di bellezza. Terzo incontro il 21 luglio con Anna Rita Merico, Giuse Alemanno, Vanni Schiavone e il 28 luglio la rassegna si chiuderà con Alex Ezra Fornari. Nardò in Via De Michele 9 ingresso libero

Ufficio stampa Quattordicia Comunicazione srl
Via Dotti 14/a-Bologna- Via De Michele 9-Nardò
info@quattordicia.it
Instagram: insolita_comune
Phone 331 2653646
Direzione artistica Insolita Comune Alex Ezra Fornari: instagram Fornarigraphicdesign

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Quattordicia comunicazione srl
Photo credits: fornari graphic design
ID: 380533
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.