Informazione creata ad arte (e cultura)

Museo di Storia della scienza e tecnologia islamica a ISTANBUL

Aperto nel 2008. all’interno si trovano progetti e riproduzioni di varie invenzioni di scienziati musulmani, ripercorrendo la storia dell’Islam in particolare tra VIII e il XVI secolo.
Foto

Museo di Storia della scienza e tecnologia islamica a ISTANBUL

Foto
Aperto nel 2008. all’interno si trovano progetti e riproduzioni di varie invenzioni di scienziati musulmani, ripercorrendo la storia dell’Islam in particolare tra VIII e il XVI secolo.

(İSLAM BILIM VE TEKNOLOJI TARIHI MÜZESI), uno dei più recenti musei di Istanbul,

MUSEO DELLA STORIA DELLA SCIENZA E DELLA TECNOLOGIA NELL’ISLAM
a ISTANBUL.
La storia della scienza e della tecnologia islamica.

Inaugurato nel 2008 con un concetto preparato dal Prof. Dr. Fuat Sezgin, uno storico della scienza islamica. Esponendo opere, dispositivi e strumenti inventati e sviluppati dagli scienziati islamici tra il IX e il XVI secolo, il museo è composto da 12 sezioni tra cui astronomia, orologeria e marina, tecnologia bellica, medicina, estrazione mineraria, fisica, matematica e geometria, architettura e urbanistica, sala di proiezione di chimica e ottica, geografia e cinevisione.

L’orologio dell’elefante

I dispositivi meccanici inventati da al-Jazari, considerato il primo scienziato nel campo della cibernetica e della robotica, ti porteranno in un viaggio nel tempo. Ha progettato l’orologio dell’elefante per mostrare la sua ammirazione per l’universalità dell’Islam che in quel periodo si diffuse dalla Spagna all’Asia centrale. L’Orologio dell’Elefante che attira l’attenzione di tutti accoglie i visitatori nella Sala d’Ingresso del Museo.

Sezione Astronomia

L’astronomia è accettata come una delle scienze più antiche del mondo. In questa sezione sono esposte miniature di importanti osservatori del periodo islamico, astrolabi, mappamondi e strumenti di misurazione. Orologio e Sezione Marina Quadranti solari che indicano l’ora per mezzo di un’ombra, orologi disegnati da al-Jazari e al-Biruni, orologi meccanici di Taqial-din che è uno dei più importanti astronomi del periodo ottomano, orologio a lampadario, il In questa sezione sono esposti l’orologio a candela andaluso a dodici porte e l’equipaggiamento marittimo. Sezione di Fisica Gli strumenti e i dispositivi descritti nel libro “Kitabü’l-Hıyel” di al-Jazari sono mostrati in modelli in scala in questa sezione. Oltre al picnometro che determina numericamente il peso specifico di al-Biruni, pompa elicoidale, pompa a 6 pistoni Tra gli oggetti esposti figurano anche il chiavistello della porta con 4 chiavistelli, il mobile perpetuum, l’elevatore a forma di forbice e il sistema di paranchi e paranchi.

INFO
Orari di apertura/chiusura
Orario di apertura: 09:00
Orario di chiusura: 21:00
Orario di chiusura del botteghino: 20:00.

Aperto tutti i giorni

Indirizzo: Can Kurtaran Mah.Alemdar Cad. Has Barns Building Gülhaneparkı, Sirkeci
E-mail: bilgiveteknolojimuz@kultur.gov.tr
Tel 1: 02125288065
Tel 2: 02125137214
Biglietto d’ingresso: 100 TL

 

Foto di Dosseman – Own work, CC BY-SA 4.0

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Giancarlo Garoia
ID: 386684
Licenza di distribuzione:
Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.