Informazione creata ad arte (e cultura)

Museo del Louvre: tutte le informazioni utili per i viaggiatori

Il Museo del Louvre vanta un numero di visitatori annuali che supera abbondantemente le centinaia di migliaia di presenze da tutto il mondo.
Museo del Louvre

Museo del Louvre: tutte le informazioni utili per i viaggiatori

Museo del Louvre
Il Museo del Louvre vanta un numero di visitatori annuali che supera abbondantemente le centinaia di migliaia di presenze da tutto il mondo.

Il Museo del Louvre vanta un numero di visitatori annuali che supera abbondantemente le centinaia di migliaia di presenze da tutto il mondo. Gli appassionati di arte e di storia potranno percorrere l’intero arco temporale dell’umanità, lungo un percorso di due chilometri di lunghezza per ciascuno dei tre piani dell’edificio.

Data la vastità di offerta, ciascun viaggiatore dovrà pianificare la visita fin nei minimi dettagli per ammirare solo le epoche storiche di maggiore interesse, oppure suddividere l’esperienza in più giorni, così da fruire dell’intera esposizione. Per favorire l’organizzazione del viaggio, si possono trovare tutti i dettagli qui e sviscerare i singoli aspetti all’interno dell’articolo, partendo dalla storia del museo e la sua fortunata collezione.

Il Museo del Louvre: un patrimonio per l’umanità

Il Museo del Louvre si trova nel cuore di Parigi ed è famoso in tutto il mondo per la sua vasta collezione di opere d’arte, la quale include capolavori come la Mona Lisa di Leonardo da Vinci, la Venere di Milo, suppellettili storici e opere d’arte che attraversano la maggior parte dell’evoluzione umana. Con oltre 35.000 opere esposte e una storia di fondazione dell’edificio che risale al 1793, il Louvre offre ai viaggiatori un’immersiva esperienza nel mondo dell’arte e della cultura.

La destinazione a museo dell’edificio vanta una storia affascinante che affonda le radici nella monarchia francese. Infatti, in origine, lo stabile venne costruito come fortezza nel XII secolo. Tuttavia, nel corso dei secoli si è convertito in museo nazionale e, più precisamente, nel 1793, durante il periodo della Rivoluzione Francese. Ciononostante, non è stata la proclamazione a museo a terminare il processo di evoluzione, poiché nel corso degli anni si è espanso e trasformato, acquisendo valore e diventando uno dei musei più visitati al mondo.

Inoltre, durante il periodo napoleonico, molti tesori artistici furono acquisiti e, talvolta, sottratti durante le varie campagne dell’Imperatore e poi trasferiti al Louvre, contribuendo così a creare una delle collezioni più impressionanti al mondo. Oggi, questo dettaglio crea ancora dissidi tra le varie nazioni che lamentano ai francesi la restituzione di determinate opere d’arte. Tuttavia, quella della restituzione di opere d’arte si tratta di un problema comune che coinvolge altri paesi, diversi dalla Francia.

L’esposizione di opere d’arte, cimeli e statue presenti nelle varie sale

Il Museo del Louvre ospita una vasta gamma di opere d’arte che spaziano dal periodo antico all’arte contemporanea. Tra le opere più famose esposte al Louvre vi è la Gioconda, il celebre dipinto di Leonardo da Vinci. Questo capolavoro del Rinascimento attira folle di visitatori ogni giorno, quindi è consigliabile pianificare la visita con anticipo per evitare le lunghe code, le quali comunque non mancano e richiedono un’aggiunta di pazienza.

Il secondo pezzo celebre conservato al Louvre è La Venere di Milo, un’altra opera iconica che vale la pena di ammirare. Questa scultura greca del II secolo a.C. raffigura la dea dell’amore e della bellezza ed è considerata una delle più importanti sculture classiche al mondo.

Per ritornare agli artisti italiani, non possiamo evitare l’incontro con la statua di Amore e Psiche di Antonio Canova, con i due personaggi marmorei che si stringono in un abbraccio eterno e perpetuo. Oltre a queste opere, il museo ospita anche una vasta collezione di dipinti, sculture, ritrovamenti archeologici e molto altro.

Tutte le informazioni e i consigli per visitare preparati il Museo del Louvre

La visita al Museo del Louvre è sicuramente un’esperienza affascinante, ma può anche diventare travolgente se non pianificata a dovere. Infatti, ci possiamo perdere le opere più iconiche, oppure dimenticare di visitare intere sezioni storiche. Pertanto, data l’immensità del museo, forniamo alcuni consigli che vi aiuteranno a organizzare la visita rispettando le specifiche preferenze ed esigenze temporali.

Orari di apertura e informazioni sui biglietti del Museo del Louvre

Il Museo del Louvre è aperto tutti i giorni, tranne il martedì, dalle 9:00 alle 18:00. Tuttavia, è importante notare che il museo è chiuso il 1° gennaio, il 1° maggio e il 25 dicembre. Una volta era possibile acquistare i biglietti direttamente ai botteghini in entrata, mentre oggi è obbligatoria la prenotazione con orario e giorno prestabilito. Pertanto, non rimane che scegliere quale giorno della nostra vacanza riservare alla visita o prenotare più giorni qualora ne avessimo a disposizione.

Il sito ufficiale del Louvre offre la possibilità di prenotare i biglietti direttamente online, oppure possiamo affidarci ai diversi siti di prenotazione presenti sul Web grazie ai quali potremo aggiungere altri ingressi ai musei, riuscendo a ottenere uno sconto cumulativo. A tal proposito, consideriamo fin dall’inizio se riservare la visita a una sola volta o suddividere il piacere in più giorni.

Visite guidate e audioguide al Museo del Louvre

Per approfondire la visita al Museo del Louvre è possibile optare per una visita guidata (definita dal personale del museo a orari prestabiliti e suddivisi per lingua) o utilizzare una delle audioguide disponibili, per seguire il filone espositivo in maniera autonoma e preferenziale.

Le visite guidate vengono condotte da esperti del museo che accompagnano i visitatori attraverso le opere più importanti e forniscono delle informazioni dettagliate sulla storia e il contesto delle opere esposte. Si tratta di una soluzione congeniale per chi non ha molto tempo a disposizione ma vuole sfruttare al massimo l’opportunità della visita.

Le audioguide sono disponibili in diverse lingue, e permettono di esplorare il museo a nostro piacimento, seguendo il nostro ritmo, offrendo le medesime spiegazioni dettagliate delle opere e dei luoghi di interesse lungo il percorso. Tuttavia, non si possono porre delle domande specifiche come faremmo al cospetto di una guida, benché sia possibile controllare le informazioni su Internet o chiedendo delucidazioni al personale del museo, presente nella maggior parte delle sale.

Mappa del Museo del Louvre e consigli per la navigazione

Il Museo del Louvre è esteso su una vasta area, quindi può essere utile richiedere una mappa all’ingresso (o scaricarla direttamente dal sito ufficiale) per potersi orientarsi durante la visita.

Il museo è diviso in diverse sezioni, quindi è possibile pianificare il percorso in base alle opere che si desidera vedere. Le aree più popolari, come la sala in cui è esposta la Mona Lisa, sono sempre affollate, quindi è consigliabile calcolare bene i tempi, oppure visitarle nelle prime ore del mattino o poco prima della chiusura, quando l’affluenza di pubblico inizia a scemare.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Emiliano Cecchi
Picture of Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.