Informazione creata ad arte (e cultura)

Massimo Campigli: pittore delle “Donne-Clessidra”

Ricordo del grande pittore affascinato dall’Arte Etrusca
Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci

Massimo Campigli: pittore delle “Donne-Clessidra”

Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
Ricordo del grande pittore affascinato dall’Arte Etrusca

Oggi è il 4 luglio e in questo giorno, nel 1895, a Berlino, in Germania, nasceva il pittore Massimo Campigli (vero nome Max Hilenfeld, nato da Anna Paolina Hilenfeld, ragazza madre diciottenne, che nel 1899 si trasferì con la propria madre a Settignano, vicino a Firenze). Dopo gli studi classici e la passione per la letteratura e l’arte, a 19 anni lavora al Corriere della Sera e frequenta l’ambiente futurista, conoscendo Umberto Boccioni e Carlo Carrà. Scrive articoli di letteratura e pubblica un saggio con lo pseudonimo di Massimo Campigli. Divenuto cittadino italiano, partecipa come volontario alla Prima Guerra Mondiale, dove viene fatto prigioniero in una fortezza vicino a Vienna. Dopo la guerra viene riassunto dal Corriere della Sera, che lo invia come corrispondente a Parigi, città dove inizia l’attività di pittore e dove viene sostenuto dal grande mercante d’arte Léon Rosenberg, riuscendo ad esporre subito al Salon d’Automne. Lascia quindi il giornalismo per dedicarsi totalmente alla pittura e forma il gruppo “I Sette di Parigi” con gli artisti italiani Alberto Savinio, Giorgio de Chirico, Mario Tozzi, Gino Severini, Filippo De Pisis e Renato Paresce. Dal 1928, affascinato dall’arte etrusca, inizia il nuovo e definitivo stile pittorico, caratterizzato da pochi colori e dalla geometrizzazione degli oggetti e della figura umana, in particolare femminile. Divenne famoso a livello internazionale, esponendo più volte alla Biennale di Venezia e in alcuni tra i musei e le gallerie più importanti del mondo, e venne considerato uno dei più significativi pittori italiani del ‘900. Morì a Saint-Tropez, in Francia, nel 1971.

Questa è una mia opera a sanguigna in suo omaggio e memoria.

Bruno Pollacci
Direttore dell’Accademia d’Arte di Pisa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
ID: 400929
Licenza di distribuzione:
Picture of Bruno Pollacci

Bruno Pollacci

Pittore. Nato a Lucca nel 1954, vive e lavora a Pisa. Ha conseguito il Diploma di Maturità Artistica presso il Liceo Artistico Statale di Lucca ed ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida del Maestro Fernando Farulli. Ha iniziato l'attività artistica nel 1968. Nel 1978, con il pittore Marco Menghelli, ha fondato l'Accademia d'Arte di Pisa, che tutt'ora dirige e nella quale insegna Pittura e Disegno.