Informazione creata ad arte (e cultura)

Leonora suona Déodat in concerto

Testo inviato da: Mariella Belloni
fonte Studio Esseci
Photo credits: fonte Studio Esseci
Martedì 13 dicembre, ore 19.30 al Palazzetto Bru Zane, Venezia. Un recital di (ri)scoperte di tesori pianistici, protagonista la pianista padovana Leonora Armellini.

Il Palazzetto Bru Zane – Centre de musique romantique française, propone per il tradizionale concerto di Natale un invito alla scoperta di repertori pianistici inesplorati interpretati da Leonora Armellini. La giovane pianista padovana si esibisce per la prima volta sul palcoscenico della fondazione veneziana e affronta un programma insolito. In particolare, il concerto vede l’esecuzione di musiche del compositore Déodat de Séverac (1872-1921), originario della Linguadoca, formatosi al Conservatorio di Tolosa e poi alla Schola Cantorum di Parigi. Compositore che partecipa al rinnovamento della musica francese concentrandosi sulle musiche popolari del Sud-Ovest del suo paese, come si ascolta nella suite proposta nel recital En languedoc. Ad affiancarlo nell’effervescente panorama della Belle Époque francese, vengono eseguite nel programma del concerto anche pagine di Claude Debussy, che gli è affine nell’ispirazione, mentre la Champagne-Valse di Isaac Albéniz contribuisce a dimostrare i fecondi legami artistici che si allacciano tra i due versanti dei Pirenei alla svolta del nuovo secolo.

In anteprima esclusiva per gli spettatori del concerto sarà disponibile al bookshop del Palazzetto Bru Zane il CD Les Nuits de Paris, dedicato alle musiche da ballo dell’Ottocento francese, con François-Xavier Roth e l’orchestra Les Siècles.

Biografia di Leonora Armellini
Figlia d’arte, Leonora Armellini si forma presso l’Accademia di S. Cecilia e l’Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola. Vince diversi premi, tra cui il XXII Premio Venezia, il “Premio Janina Nawrocka” (2010), il Quinto Premio del Concorso Pianistico Internazionale “F. Chopin” di Varsavia (2021), e il premio “Galileo 2000 Pentagramma d’oro” (2013). Suona in festival e teatri in Italia e all’estero, quali il Teatro La Fenice, il Carnegie Hall a New York, Salle Cortot a Parigi, con orchestre quali la Filarmonica di Varsavia, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra dell’Arena di Verona e l’Orchestra Nazionale Ucraina. È docente di pianoforte al Conservatorio “A. Buzzolla” di Adria.

Programma del concerto

Claude Debussy 1re série: Reflets dans l’eau, Hommage à Rameau, Mouvement

Isaac Albéniz Chants d’Espagne; Prélude – Córdoba; Champagne Valse

Déodat de Séverac En vacances; Valse Romantique En Languedoc; Le jour de la foire, au mas

Claude Debussy: Estampes; Pagodes; La soirée dans Grenade; Jardins sous la pluie

Il Palazzetto Bru Zane – Centre de musique romantique française
La missione del Palazzetto Bru Zane – Centre de musique romantique française, con sede a Venezia, è la riscoperta e la diffusione a livello internazionale del patrimonio musicale francese (1780-1920), concepisce e progetta programmi incentrati sul repertorio romantico francese. Si occupa sia di musica da camera sia del repertorio sinfonico, sacro e lirico, senza dimenticare i generi “leggeri” che caratterizzano lo spirito francese (chanson, opéra-comique, operetta). Il centro, inaugurato nel 2009 per volere della Fondation Bru, ha sede a Venezia in un palazzo del 1695 appositamente restaurato per ospitarlo.

INDIRIZZO
Palazzetto Bru Zane
Venezia, San Polo 2368

Da Campo San Stin attraversare il sottoportico alla fine del Campo; il Palazzetto si trova in fondo alla calle.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp
Telegram
Stampa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni
Photo credits: fonte Studio Esseci
ID: 369778
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.