Informazione creata ad arte (e cultura)

“Leave a Trace”

Testo inviato da: Anna Isopo
Foto
Martedì 8 novembre alle ore 17:00 presso le sale della Cancelleria Vaticana, 30 artisti con altrettante opere saranno protagonisti della mostra collettiva dal titolo “Leave a trace” curata da Anna Isopo e presentata dalla storica dell’arte Martina Scavone.

LEAVE A TRACE è il titolo della mostra a cura di Anna Isopo di Arte Borgo Gallery ospitata dall’8 al 16 Novembre 2022 nelle suggestive sale del Palazzo della Cancelleria Vaticana. Un luogo di grande valore storico, un gioiello di architettura, che si affaccia sulla piazza omonima, nel centro di Roma, vicino alla turistica Campo dei Fiori. Sede storica della Cancelleria Apostolica, il Palazzo risale alla fine del ‘400 ed è zona extraterritoriale della Santa Sede. Il piano nobile del Palazzo della Cancelleria ospita innumerevoli opere di grandi artisti: dalla volta del Salone di Studio affrescata da Perin del Vaga al celeberrimo Salone dei Cento Giorni, con un affresco di Giorgio Vasari.

LA MOSTRA

La nuova mostra dal titolo “Leave A Trace”, presentata da Anna Isopo di Arte Borgo Gallery, scaturisce dagli aspetti di singolari linguaggi espressivi che costituiscono una presenza, una traccia, che lascia dietro di sé ogni singolo interprete. Una solida connessione tra presente e futuro in cui si materializzano elementi d’ispirazione profondi e inconsapevoli. Linguaggi complessi elaborati tra cromie, segni e forme che seppur differenti si presentano emotivamente connessi.

Artisti internazionali si confrontano in una sede d’eccellenza con l’obiettivo di lasciare un segno mediante opere che rispecchino il percorso di vita e di crescita artistica di ciascun autore.
Attraverso la varietà di tecniche, materiali e sfumature cromatiche, i lavori esposti rafforzano il legame con la realtà mutevole e articolata che connota il periodo storico attuale. Sono inoltre foriere di una riflessione sul sempre crescente desiderio da parte dell’essere umano di trovare e lasciare delle tracce di sé, sintomo di un processo inarrestabile basato sul voler affermare la propria identità in una società che tende piuttosto all’uniformazione.

Di fatto, l’arte altro non è che il tentativo portato avanti dall’uomo da secoli a questa parte di lasciare una testimonianza indelebile dell’esserci, un segno di comunicazione che equivale ad imprimere una traccia nella società, segnare in corsa un momento fugace di presenza, nonché la cifra del proprio passaggio. Per questo, “Leave a trace” può considerarsi quale manifesto della memoria non solo degli artisti in mostra, ma anche di tutti coloro che, mediante la propria presenza, contribuiranno a renderla viva.

Palazzo della Cancelleria Vaticana, Piazza della Cancelleria, 1, Roma; 8–16 novembre 2022
Inaugurazione martedì 8 Novembre, ore 17
Ingresso Libero
Orari: da lunedì a sabato, 11–13, 16–18
Info: www.arteborgo.it – info@arteborgo.it – 345.22.28.110

LEAVE A TRACE

curated by Anna Isopo
Presentation by the art historian Martina Scavone

LEAVE A TRACE is the title of the exhibition curated by Anna Isopo of Arte Borgo Gallery hosted from 8 to 16 November 2022 in the evocative rooms of the Palazzo della Cancelleria Vaticana. A place of great historical value, a jewel of architecture, overlooking the homonymous square, in the center of Rome, near Campo dei Fiori. The Palace, historic seat of the Apostolic Chancellery, dates back to the end of the 1400s and is an extraterritorial area of the Holy See. The main floor of the Palazzo della Cancelleria hosts countless works by great artists: from the vault of the Study Room frescoed by Perin del Vaga to the famous Salone dei Cento Giorni, with a fresco by Giorgio Vasari.

THE EXHIBITION

The new exhibition entitled “Leave A Trace”, presented by Anna Isopo of Arte Borgo Gallery, arises from the aspects of singular expressive languages that constitute a presence, a trace that each interpreter leaves behind. A solid connection between present and future takes place, in which profound and unconscious elements of inspiration materialize. Complex languages are elaborated between colors, signs and shapes which, although different, are emotionally connected.

International artists meet in a venue of excellence with the common objective to leave a trace through works that reflect the life path and artistic growth of each author. Thanks to the variety of techniques, materials and chromatic shades, the works on display strengthen the connection with the changing and complex reality that characterizes the current times. They are also harbingers of a reflection on the ever growing desire of human beings to find and leave a trace of themselves, a symptom of an unstoppable process based on wanting to affirm their own identity in a society that tends towards uniformity.

In fact, art is nothing more than the attempt carried out by man for centuries now to leave a permanent testimony of being there, a sign of communication that is equivalent to imprinting a trace in society, marking a fleeting moment in the rush to the present. For this reason, “Leave a trace” can be considered as a manifesto of the memory not only of the artists taking part in the exhibition, but also of all those who, through their presence, will contribute to making it alive.

Palace of the Vatican Chancellery, Piazza della Cancelleria 1, Rome; 8 – 16 November 2022
Vernissage: Tuesday, November 8th at 5 pm
Admission Free
Opening hours: Monday to Saturday 11am-1pm, 4pm-6pm
Info: www.arteborgo.it – info@arteborgo.it – 345.22.28.110

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp
Telegram
Stampa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Anna Isopo
ID: 368328
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.