Informazione creata ad arte (e cultura)

“Le stanze dell’arte” al max Museo, Chiasso

3° PREMIO GIOVANI ARTISTI 2023. Oblio fra passato e presente.
Foto

“Le stanze dell’arte” al max Museo, Chiasso

Foto
3° PREMIO GIOVANI ARTISTI 2023. Oblio fra passato e presente.

La mostra, giunta alla sua terza edizione, propone una selezione di 52 opere realizzate da giovani artisti nati fra il 1983 e il 2004 e provenienti da tutta la Svizzera italiana (Canton Ticino e Grigioni), i quali hanno interpretato il tema della stagione artistica ed espositiva del Centro Culturale Chiasso 2022-2023, ossia “oblio”, attraverso diverse tecniche espositive: dalla grafica alla pittura, dalla fotografia alla scultura, alla video-art, all’installazione, solo per citarne alcune. La mostra è a cura di Marco Franciolli e Nicoletta Ossanna Cavadini ed è promossa dal m.a.x. museo e dal Comune di Chiasso in partnership con i tutti i Rotary Clubs del Cantone Ticino.

Il progetto prende il nome dal concetto di “stanza dell’arte” o “stanza d’artista“, inteso come spazio fisico ma anche concettuale, dell’interiorità e della creatività.

Al termine dell’esposizione allo Spazio Officina, una selezione delle opere esposte, effettuata dai Rotary Clubs, aprirà i battenti in altre prestigiose sedi in Cantone Ticino: Kromya Art Gallery a Lugano (21.06–15.07), Casa Serodine ad Ascona (21.07–30.07), Sala Arsenale a Castelgrande, Bellinzona (18.10–27.10).

periodo espositivo
28 maggio – 18 giugno 2023
martedì – venerdì 14.00 – 18.00; sabato e domenica 10.00 – 12.00; 14.00 –18.00
lunedì chiuso

ORIO GALLI
grafica e grafismi

Prosegue al m.a.x. museo l’esposizione su Orio Galli, prima mostra antologica della più che cinquantennale carriera del designer Orio Galli (1941), grafico, pittore, illustratore, calligrafo e disegnatore satirico che ha saputo usare un registro linguistico personale volto a una ricerca estetica non disgiunta da un impegno etico. Orio Galli nel corso della sua lunga carriera ha realizzato manifesti, corporate identity, logotipi studiati per le imprese, stemmi per i Comuni del Cantone Ticino oltre che stampati ufficiali per la Confederazione elvetica, dépliant e brochure per enti turistici. In mostra sono esposti, organizzati in un criterio tematico-cronologico, oltre trecento pezzi fra schizzi, bozzetti, disegni acquerellati, carte intestate, manifesti, cartoline, pubblicazioni varie e libri d’artista.

Il corposo Archivio grafico di Orio Galli è stato donato al m.a.x. museo: le opere sono quindi entrate a far parte della collezione d’arte del Centro Culturale Chiasso.

L’esposizione dedicata a Orio Galli, al m.a.x. museo, è in sinergia con la Biblioteca cantonale di Lugano, la quale presenterà una sezione della mostra presso la sua sede (Miscellanea e vignette satiriche, 29 aprile–30 giugno 2023; – I «Galligrammi d’Orio» e la grafica libraria, 3 luglio – 2 settembre 2023).
Si avvale inoltre del patrocinio morale di Ticino Turismo e del contributo del progetto Cultura in Movimento.

Mostra a cura di Mario Piazza e Nicoletta Ossanna Cavadini.
periodo espositivo
30 aprile – 8 ottobre 2023
martedì – domenica 10.00–12.00 e 14.00–18.00
lunedì chiuso

Laboratorio didattico per bambini e adulti: Vieni a trovarmi
domenica 28 maggio 2023, ore 15.00-17.00
m.a.x. museo, Chiasso

Sono oltre 50 i manifesti firmati da Orio Galli che vengono presentati nella mostra. Partendo dalle caratteristiche dei luoghi in cui viviamo, con parole, linee, forme e immagini i partecipanti al laboratorio didattico inventeranno un manifesto per attirare e invitare gli amici a visitare il nostro meraviglioso territorio. Ogni partecipante realizzerà uno specifico manifesto, accompagnato dalle animatrici culturali del museo.

Con merenda monodose.
iscrizioni a eventi@maxmuseo.ch

I prossimi appuntamenti:
martedì 6 giugno 2023, ore 20.30, Spazio Officina
serata con gli artisti, nell’ambito della mostra Stanze dell’arte. PREMIO GIOVANI ARTISTI 2023. Oblio fra passato e presente

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Giancarlo Garoia
ID: 378174
Licenza di distribuzione:
Picture of Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.