Informazione creata ad arte (e cultura)

Le celebrazioni di Scannagallo fanno tappa a Pozzo della Chiana

Le celebrazioni della battaglia di Scannagallo fanno tappa al Tempio di Santo Stefano di Pozzo della Chiana. Mercoledì 2 agosto, a partire dalle 19.00, il piccolo paese della Valdichiana sarà sede di un ricco programma di iniziative tra rievocazioni storiche, visite guidate, dimostrazioni in armi, esperienze multimediali e enogastronomia direttamente in prossimità del luogo dove, nell’estate del 1554, avvenne il celebre scontro tra gli eserciti ispano-fiorentini e franco-senesi. La serata è promossa dall’associazione Scannagallo con i patrocini dei Comuni di Foiano della Chiana e di Marciano della Chiana.
Foto

Le celebrazioni di Scannagallo fanno tappa a Pozzo della Chiana

Foto
Le celebrazioni della battaglia di Scannagallo fanno tappa al Tempio di Santo Stefano di Pozzo della Chiana. Mercoledì 2 agosto, a partire dalle 19.00, il piccolo paese della Valdichiana sarà sede di un ricco programma di iniziative tra rievocazioni storiche, visite guidate, dimostrazioni in armi, esperienze multimediali e enogastronomia direttamente in prossimità del luogo dove, nell’estate del 1554, avvenne il celebre scontro tra gli eserciti ispano-fiorentini e franco-senesi. La serata è promossa dall’associazione Scannagallo con i patrocini dei Comuni di Foiano della Chiana e di Marciano della Chiana.

Le celebrazioni della battaglia di Scannagallo fanno tappa al Tempio di Santo Stefano di Pozzo della Chiana. Mercoledì 2 agosto, a partire dalle 19.00, il piccolo paese della Valdichiana sarà sede di un ricco programma di iniziative tra rievocazioni storiche, visite guidate, dimostrazioni in armi, esperienze multimediali e enogastronomia direttamente in prossimità del luogo dove, nell’estate del 1554, avvenne il celebre scontro tra gli eserciti ispano-fiorentini e franco-senesi. La serata, promossa dall’associazione Scannagallo con i patrocini dei Comuni di Foiano della Chiana e di Marciano della Chiana, verrà ospitata in uno spazio particolarmente suggestivo quale il Tempio di Santo Stefano che fu voluto dal granduca Cosimo I de’ Medici nel 1569 proprio per celebrare la vittoria nella battaglia.
L’appuntamento sarà aperto dai saluti istituzionali e proseguirà poi con la rievocazione della cerimonia di investitura dei primi cavalieri di Santo Stefano, con gesta e parole mutuate da quelle presenti nei documenti storici. Questo momento verrà seguito dalle dimostrazioni in armi a cura dei rievocatori di Scannagallo e dalla visita guidata al tempio per illustrarne le caratteristiche storiche, architettoniche e artistiche, oltre che dalla possibilità di rivivere i fatti di Scannagallo attraverso il tecnologico visore e i guanti tattili che trasporteranno direttamente sul campo di battaglia con un’esperienza immersiva, multisensoriale e tridimensionale. La conclusione delle celebrazioni sarà infine dedicata ai sapori con un aperitivo dove, tra abiti storici e antiche armi, verranno garantite soddisfazioni anche al palato (per informazioni e prenotazioni è possibile contattare i numeri 335/134.26.90 o 338/720.85.80). L’intera iniziativa, ricadrà nel giorno del 469° anniversario della battaglia di Scannagallo avvenuta proprio il 2 agosto 1554 quando le truppe fiorentine si imposero su quelle senesi gettando le basi per la futura costituzione del Granducato di Toscana.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Marco Cavini
ID: 381519
Licenza di distribuzione:
Picture of Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.