Informazione creata ad arte (e cultura)

“La Ragazza che abbandonò il Destino”, l’emozionante opera di Alessandro Niccoli

Una storia di presa di consapevolezza e di liberazione dalle catene del conformismo, del consumismo e dell’individualismo.

“La Ragazza che abbandonò il Destino”, l’emozionante opera di Alessandro Niccoli

Una storia di presa di consapevolezza e di liberazione dalle catene del conformismo, del consumismo e dell’individualismo.
  1. Casa Editrice: Porto Seguro Editore
  2. Collana: Fiamme di carta
  3. Genere: Romanzo di formazione
  4. Pagine: 296
  5. Prezzo: 17,00 €

 

Nel romanzo di formazione “La Ragazza che abbandonò il Destino” di Alessandro Niccoli si racconta una storia di presa di consapevolezza e di liberazione dalle catene del conformismo, del consumismo e dell’individualismo; la protagonista Safaa è una diciassettenne intelligente e sensibile, che sogna di viaggiare e di conoscere nuove realtà e popolazioni differenti, con usi e costumi diversi da quelli occidentali. In famiglia, e anche in società, la ragazza soffre perché sperimenta visioni limitate del mondo, piene di pregiudizi e di ostilità immotivate; lei invece è stata sempre in grado di vedere tutte le sfumature di colore, di accettare ogni diversità e di accoglierla come un dono prezioso. Per questi motivi Safaa decide di fuggire da quella realtà asfissiante e priva di stimoli; i genitori l’hanno spedita dalla nonna in campagna per punire il suo temperamento ribelle, ed è proprio in quel luogo che il suo viaggio inizia: la giovane fa amicizia con una cavalla indomita, che era stata segregata nel box lontana da ogni contatto umano, perché giudicata instabile. Tra le due si crea un legame intenso, perché entrambe sono in grado di comprendere il tormento dell’altra, e Safaa decide quindi di scappare con la cavalla, chiamata Quercia, verso la libertà – «Fuggì via, sola con sé stessa e con la sua cavalla Quercia, anche lei liberata da una situazione di schiavitù fisica e psicologica, viaggiando per boschi e antichi borghi immersi tra colline e natura dimenticata dall’uomo moderno». Alessandro Niccoli ci racconta delle intense esperienze delle due amiche, immerse nella natura, felici di non avere nient’altro che sé stesse, l’aria nei propri polmoni e il mondo a loro disposizione; Safaa va poi ad incontrare Nafis, un amico speciale, con il quale aveva avuto una connessione spirituale molto forte. Infine anche lui, desideroso come la ragazza di vedere il mondo e di abbandonare la falsa società borghese, si mette in viaggio con Safaa e Quercia, e in seguito si aggiunge al terzetto anche un suo amico, Khalil, che li condurrà fino in Marocco. Ed è proprio conoscendo una cultura che la sua gente spesso disdegna, che la giovane protagonista scopre altre ricchezze dello spirito, altre forme di libertà e di felicità. Il suo viaggio è un esempio di apertura mentale, di amore per l’ambiente e per le sue creature e di rispetto per ogni forma vivente; in questo percorso Safaa crescerà interiormente e diventerà consapevole di chi è davvero, e di cosa desidera nel profondo del suo cuore.

 

Contatti

https://www.instagram.com/alessandro_nicccoli_author/
www.nafisbook.com

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariangela Lisi
Diffondi Libro

Diffondi Libro

Diffondi Libro (www.diffondilibro.it) è il servizio professionale per diffondere e proporre i tuoi libri a tutti i media italiani