Informazione creata ad arte (e cultura)

La quintessenza della natura in concerto: Alessandro Quarta in prima regionale per Musikè con The Five Elements

Mercoledì 8 maggio alle 21.00, a Padova in Sala dei Giganti al Liviano, il violinista Alessandro Quarta sarà il protagonista del prossimo appuntamento di Musikè, la rassegna di musica, teatro, danza promossa e organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.
Ufficio Stampa
Photo credits: Ufficio Stampa

La quintessenza della natura in concerto: Alessandro Quarta in prima regionale per Musikè con The Five Elements

Ufficio Stampa
Photo credits: Ufficio Stampa
Mercoledì 8 maggio alle 21.00, a Padova in Sala dei Giganti al Liviano, il violinista Alessandro Quarta sarà il protagonista del prossimo appuntamento di Musikè, la rassegna di musica, teatro, danza promossa e organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Mercoledì 8 maggio alle 21.00, a Padova in Sala dei Giganti al Liviano, il violinista Alessandro Quarta sarà il protagonista del prossimo appuntamento di Musikè, la rassegna di musica, teatro, danza promossa e organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Celebrato come ‘Musical Genius’ dalla BBC e premiato nel 2017 come ‘eccellenza italiana nel mondo’, Alessandro Quarta eseguirà per la prima volta in Veneto la sua più recente creazione autoriale: The Five Elements. Terra Aria Acqua Fuoco Etere.

Il concerto vedrà la partecipazione di Giuseppe Magagnino al pianoforte e i Solisti Filarmonici Italiani, con Federico Guglielmo maestro concertatore, in una fusione tra lo stile classico e l’interpretazione moderna.
The Five Elements trae ispirazione dai cinque elementi della fisica di Aristotele. Ai quattro elementi Aria, Terra, Fuoco, Acqua, comuni a molte culture in tutto il mondo, il filosofo greco ne aggiungeva un quinto: l’Etere o Quintessenza, elemento puro assimilabile allo Spirito, in grado di insufflare la vita, ovvero “la forza vitale conservatrice del ricordo delle forme”, sostanza dell’Anima Mundi.

Nella sua nuova composizione Alessandro Quarta porta la sua musica nei cinque elementi e li trasfigura facendoli precedere da un Prologo intitolato La Creazione.

«Nella scrittura di ciascun elemento ho vissuto fortemente la fase della Creazione che dal buio mi ha permesso di vederne i colori in un’esplosione di luce e mistero, che mi ha introdotto all’interno della musica – racconta Quarta. – Chi ascolta avrà l’opportunità di farla propria, secondo i propri dubbi, il proprio credo, vedendola e interpretandola dal suo punto di vista».

La scienza misterica sottesa dalla teoria degli Elementi considera l’uomo come parte della natura: ecco perché gli Elementi sono fuori, ma anche dentro di noi, e tra tutte le forme d’arte la musica è quella che ha il rapporto più stretto con la natura.

«I cinque elementi sono parte di me – prosegue Quarta. – Fuoco che mi pervade quando suono, Acqua fluida come la musica, Terra che ho necessità di sentire, attraverso il palco, sotto i piedi. L’Aria delle note, lo spazio tra le note. E ogni volta che apro gli occhi, li rivolgo al cielo, all’Etere».

In The Five Elements Alessandro Quarta riflette su quanto di positivo e negativo ci sia in ciascun elemento, evidenziandone la potenza, ma anche la forza distruttiva. Ne nasce un lavoro che ci spinge a riflettere su quanto siano necessari alla vita i cinque elementi e allo stesso tempo ci chiede di fare i conti con il rischio che ognuno di questi elementi porta in sé, soprattutto per l’incoscienza dell’uomo.

Una riflessione e un’assunzione di responsabilità a cui non possiamo sottrarci: una chiamata per ognuno a sentirsi davvero parte di un pianeta, di un mondo di cui avere cura.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
sul sito www.rassegnamusike.it
fino a esaurimento posti

Per informazioni
info@rassegnamusike.it
www.rassegnamusike.it

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Giuseppe Bettiol
Photo credits: Ufficio Stampa
ID: 396661
Licenza di distribuzione:
Picture of Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.