Informazione creata ad arte (e cultura)

La prima edizione italiana di Coyote Stories di Mourning Dove

Si trova in libreria la prima edizione in italiano di “Coyote Stories” di Mourning Dove, autrice Salish tra le prime Native Americane a essere pubblicate nel secolo scorso.
Mauna Kea Edizioni
Photo credits: Mauna Kea Edizioni

La prima edizione italiana di Coyote Stories di Mourning Dove

Mauna Kea Edizioni
Photo credits: Mauna Kea Edizioni
Si trova in libreria la prima edizione in italiano di “Coyote Stories” di Mourning Dove, autrice Salish tra le prime Native Americane a essere pubblicate nel secolo scorso.

Questa opera contiene i meravigliosi racconti delle figure mitiche degli Indiani d’America più carismatiche: le antiche leggende del popolo Salish, salvate dalla autrice dalla contaminazione culturale occidentale. In queste storie, estremamente originali e di cui la curatrice Myriam Blasini ha rispettato lo spirito originale e il linguaggio, non ci sono buoni e cattivi in senso tradizionale.

Questo libro è una preziosa testimonianza culturale, ma anche una lettura appassionante e divertente. Qui troviamo l’eroe-antieroe Coyote e il Popolo degli Animali nelle loro gesta, mentre si preparano all’arrivo di chi cammina su due gambe, il Nuovo Popolo.

La funzione di questi racconti tramandati per secoli solo per via orale era duplice: educativa per i giovani, ma anche per gli adulti, per mantenere le morale e la identità del popolo Nativo Americano dei Salish. Mourning Dove, una delle prime autrici Native Americane pubblicate, è anche una straordinaria figura femminile attivista per i diritti del proprio popolo.

Aggiunge Milandri, fondatrice della Mauna Kea Edizioni: “Stiamo lavorando a nuovi progetti incentrati sulla salvaguardia e divulgazione delle Lingue Indigene. Dopo ‘Lessico Lakota’ e altri titoli, in questa collana, ‘Racconti di Nativi Americani’, ci sono tante altre novità, ormai venti titoli per dare al pubblico italiano la possibilità di leggere biografie di capi indiani, racconti di battaglie e antiche leggende.

Incredibilmente, in Italia ci sono tanti appassionati di Nativi Americani ma si trovano pochi testi di grandi classici tradotti, una operazione che la Mauna Kea sta portando avanti. Anche per dare giustizia a una cultura che troppo spesso non ha avuto il dovuto rispetto ma, anzi, è stata osteggiata dall’epoca di Colombo in poi”.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Giovanni Rossi
ID: 394503
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.