Informazione creata ad arte (e cultura)

“La mia Itaca” di Anna Valeria Frigerio. Il sentire femminile al centro della storia

Si intitola La mia Itaca il primo libro di Anna Valeria Frigerio, uscito per Rossini Editore, un romanzo intenso in cui il sentire è messo al centro, un sentire profondo che ha radici lontane, nel tempo, nell’anima, nel destino.
Foto

“La mia Itaca” di Anna Valeria Frigerio. Il sentire femminile al centro della storia

Foto
Si intitola La mia Itaca il primo libro di Anna Valeria Frigerio, uscito per Rossini Editore, un romanzo intenso in cui il sentire è messo al centro, un sentire profondo che ha radici lontane, nel tempo, nell’anima, nel destino.

Cos’è un’anima gemella? Esistono legami tanto forti da modificare il senso delle cose? Se lo chiede l’autrice, lo vivono le protagoniste unite in un rapporto tanto profondo ed esclusivo da non essere compreso, difficile da spiegare, semplicissimo da vivere.

“L’anima gemella è l’affinità tra due anime, è quel sentimento intenso che si forgia durante le vite precedenti, creando connessioni profonde che trascendono tempo e spazio -Dichiara l’autrice- È un’anima, una persona che lascia un insegnamento, che ci sprona a crescere e migliorare. Non è necessariamente un legame d’amore perché potrebbe essere un fratello, una sorella, un nonno, un parente o il peggior nemico. È qualcuno che ti mette davanti a uno specchio e ti permette di comprenderti meglio”.

Un romanzo che indaga il sentire femminile descritto come quel lato del sé che porta in luce le qualità legate la capacità di sentire e percepire, le sensazioni, le immagini e le visioni. Al femminile appartengono la sensualità, la creatività, l’espressività, la comprensione e l’empatia. Luce, una delle protagoniste, ci mostra molto bene il suo percorso di evoluzione e trasformazione nella donna che è destinata ad essere, è una donna che prende in mano la propria vita e la celebra, non la subisce. Ama e perdona, matura e cresce, vive le sue intuizioni, ce le mostra senza paura e vive appieno tutto ciò che è. La mia Itaca è anche un un romanzo sull’amicizia tra donne, su una relazione complessa capace di creare un’intimità profonda, nella quale ci si affida, ci si fida e confida, si accoglie l’ombra l’una dell’altra, abbracciandosi senza giudizi.

La prefazione è curata dalla scrittrice Maria Giovanna Luini. La copertina è stata realizzata dalla pittrice Beatrice Trentanove.

Sinossi
Piena di passioni, curiosa, estroversa, disinibita e con un marito amorevole al proprio fianco, Luce sembra avere una vita perfetta, ma basta poco per capire che, in realtà, non è così. Qualcosa nel suo passato ha subito una rimozione e adesso sembra voler tornare in superficie. L’incontro con Catia permette a Luce di ricordare una terribile realtà: i ripetuti abusi subiti durante l’infanzia. Inizialmente spiazzata, la donna inizia a metabolizzare e capire tante cose della sua persona, anche con l’aiuto della sua metà, Tazio, e soprattutto di Catia, che aiuterà Luce a mettere in ordine la sua esistenza.

L’autrice
Anna Valeria Frigerio (1982), laureata in Lingue e Letterature straniere, è una viaggiatrice amante della scrittura. Ha già pubblicato La chimica delle relazioni.

Segui l’autrice su
 Instagram: _av_frigerio_ – FB:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Elena Torre
ID: 383018
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.