Informazione creata ad arte (e cultura)

La Martha Graham Dance Company a Bologna per la Stagione 2023 di Danza del Comunale

Ospite d’eccezione l’étoile Eleonora Abbagnato con “Lamentation”.
Foto

La Martha Graham Dance Company a Bologna per la Stagione 2023 di Danza del Comunale

Foto
Ospite d’eccezione l’étoile Eleonora Abbagnato con “Lamentation”.

La Martha Graham Dance Company torna a Bologna oltre 30 anni dopo e alla soglia del secolo di vita, con un programma di grande varietà, caratterizzato dal filo conduttore della ricerca sul corpo e sui sentimenti dell’anima che ha segnato l’opera della grande artista, ma che rivela anche il nuovo corso della compagnia americana.

Agli storici capolavori, tuttora avvincenti, firmati da Martha Graham, si affiancano nuove creazioni, commissionate a coreografi contemporanei ma concepite nello spirito della modern dance: innovazione e sperimentazione nel solco della tradizione.

Ospite d’eccezione della compagnia l’étoile Eleonora Abbagnato con “Lamentation”, Op. 3, No. 2 anno 1930, un assolo coreografato che racchiude in un tempo breve tutte le tecniche di Martha Graham, nel ritmo, nel movimento, nell’uso della scenografia e delle luci.

La performance ha inizio con l’Abbagnato seduta in un ambiente vuoto, spoglio, illuminato da un unico fascio di luce, una atmosfera sospesa, vicina al sacro, silente.

Un abito color viola, aderente ed elastico ricopre quasi totalmente il corpo della danzatrice, ad eccezione delle mani, dei piedi e del volto, a ricordare una immagine sacra, una Maddalena sofferente, un silenzioso ma fortissimo grido universale. I movimenti essenziali di “contrazione e rilascio”, legati al ciclo della respirazione umana ed al movimento del tronco attorno all’asse della colonna vertebrale, simboli di mutamento/metamorfosi.

Al termine la danzatrice sembra alzarsi dalla sua posizione iniziale, ma poi ricade a terra, richiudendosi su se stessa, a significare il dolore universale che i movimenti sembrano emettere, Lamentation di Martha Graham è un grido che si espande nello spazio.

La compagnia ha proposto, in apertura, un’altra coreografia di Graham, Errand into the Maze (1947), su musiche del compositore italiano naturalizzato statunitense Gian Carlo Menotti, con le luci di Lauren Libretti e i costumi di Maria Garcia: un duetto dal mito di Teseo, che entra nel labirinto per combattere il Minotauro, visto dalla prospettiva di Arianna.

Sul palco So Young An e Alessio Crognale-Roberts e Laurel Dalley Smith/Antonio Leone.

Completa il programma Cave, balletto che ha debuttato al New York City Center nel 2022 con la coreografia firmata da Hofesh Shechter su idea della stella della danza Daniil Simkin, per una nuova visione della musica techno.

Le musiche sono di Âme e dello stesso Shechter, i costumi di Caleb Krieg e l’illuminazione di Yi-Chung Chen.

Grande successo e partecipazione emotiva del pubblico, sollecitato e vissuto dalla Compagnia.

PROGRAMMA

ERRAND INTO THE MAZE
Coreografia di Martha Graham
Musiche di Gian Carlo Menotti
Luci di Lauren Libretti
Costumi di Maria Garcia

Danzatori:
So Young An, Alessio Crognale-Roberts (4 NOV)
Laurel Dalley Smith, Antonio Leone (5 NOV)

C’è un incarico nel labirinto dell’oscurità del cuore per affrontare e combattere la Creatura della Paura.
C’è il compimento dell’incarico, l’istante del trionfo, e l’emergere dall’oscurità.

CANTICLE FOR INNOCENT COMEDIANS
Ispirato all’opera del 1952 di Martha Graham
Nuova produzione ideata da Janet Eilber
Prima coreografa Sonya Tayeh
Coreografia per vignette di Alleyne Dance, Sir Robert Cohan, Martha Graham, Juliano Nunes, Micaela Taylor, and Yue Yin
Musica di Jason Moran
Costumi di Karen Young
Luci di Yi-Chung Chen
Assistente di coreografia Jenn Freeman

Danzatori
Eleanora Abbagnato, So Young An, James Anthony, Alessio Crognale-Roberts, Laurel Dalley Smith, Meagan King, Lloyd Knight, Antonio Leone, Devin Loh, Marzia Memoli, Anne Souder, Richard Villaverde, Leslie Andrea Williams

Questa è una danza di gioia, in lode del mondo mentre ruota. (Martha Graham)

Intermezzo | LAMENTATION

Coreografia e Costumi di Martha Graham
Musica di Zoltán Kodály
Illuminazione originale di Martha Graham adattata da Beverly Emmons

Danzatrice Eleonora Abbagnato.

CAVE
Coreografia di Hofesh Shechter
Produttore creativo Daniil Simkin
Musica di Âme e Hofesh Shechter
Costumi di Caleb Krieg
Illuminazione di Yi-Chung Chen
Assistente Coreografo Kim Kohlmann

Danzatori
So Young An, James Anthony, Alessio Crognale-Roberts, Laurel Dalley Smith, Meagan King, Lloyd Knight, Devin Loh, Marzia Memoli, Anne Souder, Richard Villaverde, Leslie Andrea Williams.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Giancarlo Garoia
ID: 386382
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.