Informazione creata ad arte (e cultura)

La Libera Accademia del Teatro presenta la rassegna “Impronte di teatro”

La Libera Accademia del Teatro presenta la rassegna “Impronte di teatro”. Tra domenica 9 giugno e martedì 2 luglio saranno messi in scena ben venti saggi-spettacolo che vedranno alternarsi sul palcoscenico tutti gli allievi della storica scuola cittadina, dai bambini agli adulti, dove sarà possibile vivere un percorso all’interno della ricchezza dell’arte teatrale.
Foto

La Libera Accademia del Teatro presenta la rassegna “Impronte di teatro”

Foto
La Libera Accademia del Teatro presenta la rassegna “Impronte di teatro”. Tra domenica 9 giugno e martedì 2 luglio saranno messi in scena ben venti saggi-spettacolo che vedranno alternarsi sul palcoscenico tutti gli allievi della storica scuola cittadina, dai bambini agli adulti, dove sarà possibile vivere un percorso all’interno della ricchezza dell’arte teatrale.

La rassegna spazierà infatti tra teatro tradizionale e teatro in musica, tra commedie e tragedie, tra testi originali e omaggi ai grandi autori del passato, con ogni opera prevista in doppia replica alle 19.00 e alle 21.15.

Gli spettacoli nascono da un intero anno di lezioni tenute con i diversi gruppi dai maestri Francesca Barbagli, Andrea Biagiotti, Samuele Boncompagni, Amina Kovacevich, Uberto Kovacevich e Ilaria Violin, in virtù di un lavoro progressivo tra espressività, mimica, postura e utilizzo della voce che troverà ora compimento nella possibilità di esibirsi di fronte a un vero pubblico.

Le serate di “Impronte di teatro”, promosse con il sostegno di Rete Teatrale Aretina e Fondazione Guido d’Arezzo, verranno ospitate principalmente dal palcoscenico del teatro “Pietro Aretino”, a eccezione di due saggi di teatro in musica di sabato 29 e domenica 30 giugno che faranno tappa al teatro “Mecenate” dove sarà proposto un mix tra recitazione, canto e danza con le coreografie di Stefania Pace e con la direzione musicale di Alessandra Cartocci e Stefano Graverini.

Gli appuntamenti inaugurali saranno invece dedicati al teatro classico, con domenica 9 e lunedì 10 giugno che sarà la volta di “Pigmalione” di George Bernard Shaw e di “Antigone” tratto da Sofocle che verranno messi in scena dai gruppi Ostinati che, insieme agli Ostinatissimi, riuniscono gli attori più esperti della Libera Accademia del Teatro.

Particolari emozioni, invece, saranno vissute dai bambini e dai ragazzi di scuole elementari, medie e superiori che calcheranno il palcoscenico da martedì 11 giugno, a dimostrazione di come il teatro possa essere realmente un’arte per ogni età. Il programma completo è già disponibile sulla pagina facebook “Libera Accademia del Teatro” con la presentazione di spettacoli e attori coinvolti.

«Siamo pronti a tornare sul palcoscenico per condividere con la cittadinanza il lavoro di nove mesi di corsi di teatro – commenta Andrea Biagiotti – La rassegna avrà come titolo “Impronte di teatro” per esprimere l’eredità lasciata da ogni spettacolo: un’impronta, per l’appunto, per chi vive questa arte dal palcoscenico ma anche per chi assiste agli spettacoli dalla platea che potrà godere di momenti per sorridere, riflettere e commuoversi».

Per ulteriori informazioni è possibile chiamare lo 0575/266.86 o scrivere a info@liberaccademia.com

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Marco Cavini
ID: 398688
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.