Informazione creata ad arte (e cultura)

“La grande bellezza del viaggio in treno: scoperte ed incontri”, programma a cura della Associazione Transdolomites

Testo inviato da: Giamcarlo Garoia
Foto
IL treno storico del Renon da Soprabolzano a Maria Assunta: l’iniziativa che, con il patrocinio del Comune di Predazzo, si promuove sabato 15 ottobre 2022

Il respiro dell’appena concluso Festival del Gusto di Predazzo ( 1 e 2 ottobre) si ripropone con l’iniziativa sul Renon.

Precedentemente proposto al 26 settembre, il viaggio è stato successivamente annullato per essere riproposto sabato 15 ottobre per poter partecipare alla festa dei 115 anni della ferrovia del Renon in calendario quel sabato.

Il tema del programma di Transdolomites patrocinato dal Comune di Predazzo è: “La grande bellezza del viaggio in treno: scoperte ed incontri”.
Il treno storico del Renon da Soprabolzano a Maria Assunta è il titolo dell’iniziativa che Transdolomites, con il patrocinio del Comune di Predazzo, promuove sabato 15 ottobre 2022.
Il gusto del viaggio, il vivere la montagna con una filosofia slegata della velocità e quindi l’opportunità di ammirare la bellezza del territorio è il messaggio che intendiamo veicolare con questa nuova iniziativa.

Partenza ore 7.00 da Canazei con pullman organizzato che effettuerà le fermate in ogni paese della Val di Fassa e Fiemme per proseguire via San Lugano in direzione di Bolzano raggiungendo poi l’altopiano del Renon in funivia.

Alcune note descrittive della ferrovia del Renon

Era il 13 agosto 1907 quando venne festosamente inaugurato il trenino del Renon, che conduceva da piazza Walther, nel centro di Bolzano, direttamente sull’Altipiano del Renon. Tra Bolzano e Maria Assunta, grazie alla trazione a cremagliera, il trenino superava un dislivello di poco meno di 1.000 metri di altitudine prima di proseguire su un percorso pianeggiante da Maria Assunta per Soprabolzano, Stella e Collalbo. Il trenino del Renon era un trenino di montagna sul modello svizzero in voga ai tempi della Belle Époque, quando si volle aprire l’accesso alle montagne ai turisti benestanti. Nel corso dei decenni successivi la costruzione di questo trenino rappresentò un’occasione fortunata anche per la stessa popolazione del Renon. Nel 1966 il percorso a cremagliera fu abbandonato, sostituito da una funivia teleferica al passo coi tempi da Bolzano a Soprabolzano. Nel maggio 2009 la prima funivia è stata poi sostituita con l’attuale Funivia del Renon. Il trenino a scartamento ridotto, che oggi è l’ultimo del suo genere in tutto l’Alto Adige, collega oggi solamente Soprabolzano – Collalbo e qualche corsa per Maria Assunta con vagoni d’epoca e altri moderni.

Il valore aggiunto del nostro viaggio riguarda la festa per ricordare i 115 anni della Ferrovia del Renon, percorso finale di tutta una serie di manifestazioni che sul Renon sono state promosse a ricordo della storica ferrovia.

Oltre al viaggio con il treno storico, avremo l’occasione di fare visita alle officine storiche a Soprabolzano.

Info e/o richiesta modulo di iscrizione: Massimo Girardi, presidente di Transdolomites, girardi.massimo@brennercom.net – cell. 320.4039769.
Termine ultimo per aderire, giovedì 13 ottobre.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp
Telegram
Stampa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Giamcarlo Garoia
ID: 367048
Licenza di distribuzione:
Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Mi occupo di editoria online fin dal 1996 oltre ad essere un Web Designer per la PuntoWeb.Net sas.