Informazione creata ad arte (e cultura)

L’Ucraina di Mariella Buono – sabato 1 giugno a Palermo

Save the date: sabato 1 giugno a Palermo, presentazione del romanzo: “La violinista ucraina” scritto da Mariella Buono. Del romanzo, ambientato ai giorni nostri in terra ucraina, al momento è trapelato ben poco, tranne la sua ambientazione di guerra, di devastazione è una storia d’amore che ha il colore rosso della passione, lo stesso dell’abito che indossa la violista sulla copertina del libro.
Mariella Buono
Photo credits: Mariella Buono

L’Ucraina di Mariella Buono – sabato 1 giugno a Palermo

Mariella Buono
Photo credits: Mariella Buono
Save the date: sabato 1 giugno a Palermo, presentazione del romanzo: “La violinista ucraina” scritto da Mariella Buono. Del romanzo, ambientato ai giorni nostri in terra ucraina, al momento è trapelato ben poco, tranne la sua ambientazione di guerra, di devastazione è una storia d’amore che ha il colore rosso della passione, lo stesso dell’abito che indossa la violista sulla copertina del libro.

La splendida Palermo, sabato 1 giugno alle ore 11, nella Sala Piersanti Mattarella della Regione siciliana in Piazza del Parlamento, ospiterà la presentazione del romanzo “La violinista ucraina” pubblicato dalla Casa Editrice bolognese In.Edit e scritto da Mariella Buono.

Oltre ai saluti istituzionali del sindaco di San Cataldo Gioacchino Comparato, del dirigente della Regione Sicilia, Salvatore Graziano, oltre alla presenza dell’autrice nissena Mariella Buono, interverranno il giornalista Michele Bruccheri, Maurizio Nicosia presidente ANFASS e la critica d’Arte Francesca Mezzatesta.

“E’ un romanzo che a mio giudizio, aiuterà a riflettere sulle vicende private e le vite che ancor oggi si intrecciano intorno alla guerra, all’invasione russa, alla devastazione iniziata a febbraio 2022 coi bombardamenti e che tutt’ora perdura”.

Ed a questo riguardo, riportiamo alcune cifre di questa guerra, costata la morte di 190.000 persone (anche se i dati non sono certi), 8 milioni di rifugiati ucraini in Europa e ingenti danni al territorio, con violazioni dei diritti umani di 20.000 bambini deportati forzatamente dai russi e 350 miliardi di danni economici all’Ucraina, senza contare danni diretti ed indiretti.

“La violinista ucraina” di Mariella Buono. Save the date: presentazione sabato 1 giugno ore 11.

Ingresso solo su invito. Dress code: elegant.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Wilma Zanelli
Photo credits: Mariella Buono
ID: 398352
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.