Informazione creata ad arte (e cultura)

L’ISIA di Faenza ospite del Festival Barocco & Neobarocco. Lo spirito del nostro tempo

Al via la terza edzione di Ragusa Ibla, 22-23-24 settembre 2023.
fonte ufficio stampa
Photo credits: fonte ufficio stampa

L’ISIA di Faenza ospite del Festival Barocco & Neobarocco. Lo spirito del nostro tempo

fonte ufficio stampa
Photo credits: fonte ufficio stampa
Al via la terza edzione di Ragusa Ibla, 22-23-24 settembre 2023.

L’ISIA di Faenza sarà ospite della terza edizione del Festival del Barocco & Neobarocco di Ragusa, in programma nelle giornate del 22, 23 e 24 settembre 2022 (mostre fino al 22 ottobre), curata dal designer e art director Roberto Semprini. Tre giorni di mostre, incontri e installazioni in scena nei gioielli architettonici della città, patrimoni dell’Unesco, come Palazzo Cosentini, il Circolo di Conversazione, la ex Chiesa San Vincenzo Ferreri e il Teatro di Donnafugata. Questi spazi ospiteranno opere sul tema del Neobarocco di design, arte, moda e fotografia.

Il Festival ha l’obiettivo di far dialogare la cultura del progetto con quella di impresa, nel contesto delle scenografie barocche della Città di Ragusa con al centro della rinascita settecentesca della Val di Noto. Il Festival intende porsi come osservatorio permanente sulle espressioni del design “neobarocco”, inteso come interpretazione contemporanea di quell’estetica barocca o meglio tardobarocca siciliana, che ha segnato felicemente la storia del territorio ibleo. Il Neobarocco può essere inteso come una costante formale comune ad alcune tendenze culturali del nostro tempo.

Saperi e imprenditorialità del territorio sono coinvolti in una dialettica creativa, coinvolgendo designer, artisti e fashion stylist, con la partecipazione di alcuni protagonisti del mondo del progetto e con il contributo di aziende affermate locali e di livello internazionale.

Oltre ad un programma di incontri e approfondimenti specialistici per addetti ai lavori, il Festival mette in scena installazioni artistiche site-specific ed espone gli esiti del lavoro di ricerca di Accademie e Università, dispiegandosi in location diverse e prestigiose, in un percorso di attraversamento meraviglioso e sorprendente degli spazi della città di Ragusa.

L’ISIA di Faenza sarà presente a piano terra di Palazzo Cosentini (uno dei più antichi edifici barocchi di Ragusa) insieme alle Accademie di Belle Arti di Brera e ABADIR di Catania con un’installazione che mette mostra progetti in ambito scultureo, grafico e fashion, tutti uniti da un unico filo conduttore, lo stile Neobarocco. La designer Patrizia Italiano insieme all’artista Rosa Vetrano con la loro installazione cercano di dare un senso ad una realtà complessa e contraddittoria.

Mis en table Neobarocca è la proposta di ISIA Faenza, nata dal workshop condotto da Roberto Semprini con le studentesse e gli studenti del secondo anno del Corso di Product design. I progetti sono tutti incentrati sulla rilettura dello stile Barocco: una rilettura non in senso banalmente formale ma attraverso le sue parole chiave, come originalità, polifunzionità, sorpresa, emozione.

Il design festival ha il patrocinio degli Enti territoriali e di istituzioni autorevoli come l’Accademia di Brera, l’Accademia Abadir di Catania e l’ISIA di Faenza e l’Ordine degli Architetti. Le conferenze e le visite alle mostre rilasciano crediti formativi professionali ad architetti e a designer iscritti ai rispettivi Albi, le visite alle installazioni sono gratuite e rimangono aperte al pubblico per un mese.

 

Ente Ceramica Faenza è una associazione nata nel 1977 per promuovere la ceramica di Faenza a livello internazionale e il dialogo con i ceramisti di tutto il mondo. Faenza è una città che da secoli intreccia la propria storia con la ceramica. Oggi sono presenti sul territorio botteghe, atelier, laboratori e artisti che lavorano la ceramica, sviluppando un dialogo tra la tradizione e i linguaggi della contemporaneità: Ente Ceramica Faenza organizza eventi e progetti per valorizzare questa identità ceramica in continuo movimento.

 

ISIA Faenza è un istituto di formazione superiore del Ministero dell’Università e della Ricerca, settore dell’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica. Nata nel 1980 da un progetto culturale di Bruno Munari e Giulio Carlo Argan, è un’istituzione di primo piano nel mondo della creatività e della progettazione contemporanee che forma professionisti nel settore, sviluppando un dialogo sempre più serrato tra formazione, ricerca, produzione e valorizzazione della cultura del design. Presieduta da Massimo Bucci e diretta da Maria Concetta Cossa, rilascia Diplomi Accademici di I livello in Disegno Industriale e Progettazione con Materiali Ceramici e Innovativi e di II livello in Design del Prodotto e Progettazione con Materiali Ceramici e Innovativi nonché in Design della Comunicazione, equiparati ed equipollenti rispettivamente ai titoli di Laurea L4 e Laurea Magistrale LM12. ISIA Faenza può contare su alcuni punti di forza esclusivi: l’accesso a un numero programmato (l’iscrizione infatti è consentita a un massimo di 30 studenti per anno), la presenza di numerosi laboratori di comunicazione e di modellistica dedicati ai diversi corsi di progettazione; rapporti diretti e assidui con il mondo dell’industria e della ricerca, grazie all’intervento di professionisti del design, artisti, esperti di settore e docenti universitari. ISIA Faenza è dotata di una specifica Biblioteca di design intitolata a Bruno Munari e promuove l’internazionalizzazione attraverso gli scambi Erasmus con numerosi Paesi comunitari.

Info: https://www.isiafaenza.it

Ministero Università e Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale
ISIA FAENZA – ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE
Corso Mazzini, 93 | 48018 Faenza RA | 0546 222 93 | isiafaenza@isiafaenza.it

Per maggiori informazioni:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Mariella Belloni
Photo credits: fonte ufficio stampa
ID: 383031
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.