Informazione creata ad arte (e cultura)

L’eterno Viaggio di Celestino Gallo

“L’eterno viaggio” è un viaggio alla ricerca della perfetta espressione artistica, che si traduce in un’unione tra architettura, scultura, ceramica e pittura, e che, nella stessa pittura, è sperimentazione di diverse correnti artistiche. Nei paesaggi Celestino Gallo dimostra di aver assimilato le sperimentazioni dei grandi movimenti artistici e ne rende una perfetta sintesi, in aggiunta alle emozioni della sfera personale.
Foto

L’eterno Viaggio di Celestino Gallo

Foto
“L’eterno viaggio” è un viaggio alla ricerca della perfetta espressione artistica, che si traduce in un’unione tra architettura, scultura, ceramica e pittura, e che, nella stessa pittura, è sperimentazione di diverse correnti artistiche. Nei paesaggi Celestino Gallo dimostra di aver assimilato le sperimentazioni dei grandi movimenti artistici e ne rende una perfetta sintesi, in aggiunta alle emozioni della sfera personale.

Dal 16 Dicembre al 22 Dicembre 2022 Medina Art Gallery presenta L’eterno Viaggio, mostra personale di Arte Contemporanea di Celestino Gallo, a cura di Chiara Quintavalla.

Opening Venerdì 16 Dicembre alle ore 18 nella gallery di Via Merulana 220.

Celestino Gallo è un artista eclettico, la cui vita è stata una continua sperimentazione. La sua curiosità lo porta a viaggiare e scoprire il mondo: in Cile scopre la passione per l’insegnamento presso la Facoltà di Architettura di Santiago de Cile. In Venezuela realizza diversi affreschi, sculture e progetti architettonici. Ma è trasferendosi a Torino che Celestino Gallo raggiunge la maturità espressiva grazie all’unione armonica tra le varie correnti artistiche e i diversi mezzi espressivi sperimentati in passato. La pittura su tela rimane un’attività appartenente alla sfera privata, intima grazie alla quale l’artista può dialogare con sé stesso e sperimentare diverse tecniche.

“L’eterno viaggio” è un viaggio alla ricerca della perfetta espressione artistica, che si traduce in un’unione tra architettura, scultura, ceramica e pittura, e che, nella stessa pittura, è sperimentazione di diverse correnti artistiche. Nei paesaggi Celestino Gallo dimostra di aver assimilato le sperimentazioni dei grandi movimenti artistici e ne rende una perfetta sintesi, in aggiunta alle emozioni della sfera personale.

La curatrice della mostra Chiara Quintavalla mette in evidenza il Realismo di Celestino Gallo, che è espressione del quotidiano: “I diversi supporti sui quali dipinge, sono proprio esempio dell’immediatezza della sua arte, espressa sul momento per la necessità di rappresentare i luoghi della sua vita e per trasmettere le proprie emozioni”.

Scopri di più: https://www.medinaroma.com/events/eterno-viaggio-celestino-gallo/

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Chiara Quintavalla
ID: 370326
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.