Informazione creata ad arte (e cultura)

L’Estate di Vivaldi a san Salvatore in Lauro

Vivi la potenza evocativa ed emozionante delle “Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi nel magnifico cortile di San Salvatore in Lauro. L’opera più celebre e rivoluzionaria di Vivaldi, l’esempio più alto di musica barocca italiana, eseguita dall’ensemble di Opera e Lirica, con quintetto d’archi e clavicembalo. Primo violino: Elvin Dhimitri. Inizio concerto ore 20:30. 16 e 23 luglio. Fine ore 22:00. Indirizzo: Piazza di San Salvatore in Lauro, 15 – Roma.
Elvin Dhimitri
Photo credits: Elvin Dhimitri

L’Estate di Vivaldi a san Salvatore in Lauro

Elvin Dhimitri
Photo credits: Elvin Dhimitri
Vivi la potenza evocativa ed emozionante delle “Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi nel magnifico cortile di San Salvatore in Lauro. L’opera più celebre e rivoluzionaria di Vivaldi, l’esempio più alto di musica barocca italiana, eseguita dall’ensemble di Opera e Lirica, con quintetto d’archi e clavicembalo. Primo violino: Elvin Dhimitri. Inizio concerto ore 20:30. 16 e 23 luglio. Fine ore 22:00. Indirizzo: Piazza di San Salvatore in Lauro, 15 – Roma.

Opera e Lirica è lieta di invitarvi ad assistere ad un nuovo concerto de “Le Quattro Stagioni” di Vivaldi, presso uno dei più bei cortili di Roma, presso il complesso di San Salvatore in Lauro, bellissima perla nascosta nel centro della capitale.

Abbandonatevi alle straordinarie melodie barocche che vi trasporteranno in un viaggio attraverso le stagioni, dal risveglio della natura della primavera all’atmosfera fredda e gelida dell’inverno, passando per il calore e l’esplosività dell’estate, e per le scene di banchetto e di caccia dell’autunno. Vivaldi è riuscito a catturare l’essenza di ciascuna stagione attraverso la musica, teatralizzandola, utilizzando ritmi vivaci, melodie suggestive e dinamiche contrastanti.

La sua opera più celebre e rivoluzionaria, la rappresentazione più famosa della musica barocca italiana, verrà eseguita dall’ensemble di Opera e Lirica, composto da quintetto d’archi e clavicembalo e guidato dal primo violino Elvin Dhimitri. Il violinista, dalla maturata esperienza in campo nazionale ed internazionale, porterà la sua nota passionale nell’interpretazione nella magnifica atmosfera di questo incredibile cortile rinascimentale, immerso nel silenzio del centro storico di Roma. Un luogo incantevole, dove la storia si respira in ogni angolo e la bellezza architettonica si fonde con l’armonia della natura.

Varcando la soglia del Complesso di S. Salvatore in Lauro, si viene catapultati in un’altra epoca. Il primo chiostro del Complesso, con un impianto risalente al XV secolo, è un vero e proprio gioiello architettonico, mentre il sorprendente cortile, oasi di pace nel cuore pulsante della città eterna, è il luogo ideale per rifugiarsi dal caos e dalla frenesia quotidiana, per godersi l’esperienza di assistere ai nostri concerti ma, eccezionalmente, all’aperto.

La sinuosa forma del cortile lo rende un palcoscenico naturale per eventi culturali di grande pregio. I nostri concerti che si terranno il 16 ed il 23 luglio, sono un’occasione imperdibile per vivere la magia di questo luogo incantato, lasciandosi trasportare dalle note e dall’eleganza del contesto.

In caso di pioggia, i concerti si terranno nell’adiacente Salone dei Piceni, in cui si sarà circondati da un ambiente ricco di storia e d’arte. Basti pensare che l’odierno salone era l’antico refettorio del convento, ed al suo interno vi troviamo non solo un bellissimo e grande affresco raffigurante le Nozze di Cana di Francesco Salviati (XVI° secolo) ma anche la tomba di Papa Eugenio IV!

Primo violino: Elvin Dhimitri
Quintetto d’archi e clavicembalo
Elvin Dhimitri, primo violino di Opera e Lirica, è stato riconosciuto come artista che riesce a fondere un’energia appassionata e un’intensa capacità comunicativa. Nel 1992 ha ricevuto l’incarico di primo violino della Bilkent Youth International Symphony Orchestra. Si è esibito all’interno dell’Orchestra Sinfonica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, la Nuova Orchestra Sinfonica Scarlatti di Napoli e la Filarmonica Toscanini di Parma, tra le altre. Nel 1997 è stato nominato primo violino dell’Orchestra Filarmonica di Roma e, a partire dallo stesso anno, è un membro dell’Orchestra Sinfonica di Roma e del Lazio.

PROGRAMMA
Concerto F XI No.4 in A Major
Allegro non molto / Largo / Allegro
1: Concerto N.1 in Mi Maggiore, RV 269, “PRIMAVERA”
Allegro / Largo / Allegro
2: Concerto N.2 in Sol Minore, RV 315, “ESTATE”
Allegro non molto – Allegro / Adagio – Presto – Adagio / Presto
3: Concerto N.3 in Fa Maggiore, RV 293, “AUTUNNO”
Allegro / Adagio molto / Allegro
4: Concerto N.4 in Fa Minore, RV 297, “INVERNO”
Allegro non molto / Largo / Allegro

INFO UTILI:

– Info info@operaelirica.com
– Non è richiesto un dress code.
– Dettagli e biglietti su: www.opera-lirica.com



Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Giusi Cuccaro
Photo credits: Elvin Dhimitri
ID: 400037
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.