Informazione creata ad arte (e cultura)

L’ARoS Art Museum di Aarhus: crocevia di arte, architettura e visione

L’ARoS Aarhus Art Museum rappresenta un punto di incontro cruciale tra l’arte del passato e le visioni del futuro, offrendo ai suoi visitatori non solo l’opportunità di ammirare opere d’arte di inestimabile valore, ma anche di sperimentare in prima persona come l’arte possa trasformare lo spazio e la percezione.
Foto

L’ARoS Art Museum di Aarhus: crocevia di arte, architettura e visione

Foto
L’ARoS Aarhus Art Museum rappresenta un punto di incontro cruciale tra l’arte del passato e le visioni del futuro, offrendo ai suoi visitatori non solo l’opportunità di ammirare opere d’arte di inestimabile valore, ma anche di sperimentare in prima persona come l’arte possa trasformare lo spazio e la percezione.

Nel cuore della vibrante città di Aarhus, Danimarca, sorge l’ARoS Aarhus Art Museum, un tempio dell’arte contemporanea e classica che si distingue come uno dei musei d’arte più imponenti e affascinanti del Nord Europa. Con le sue strutture avanguardistiche e la sua programmazione artistica all’avanguardia, ARoS non è solo un museo, ma una vera e propria esperienza culturale che attira visitatori da ogni angolo del globo.

Una visione arcobaleno: l’opera di Olafur Eliasson

Tra le molteplici attrazioni che fanno di ARoS un luogo unico vi è “Your Rainbow Panorama”, un’installazione permanente realizzata dall’artista danese/islandese Olafur Eliasson. Questa straordinaria opera consiste in un percorso circolare di 150 metri situato sulla sommità del museo, da dove i visitatori possono godere di una vista a 360º sulla città di Aarhus, immersi in un caleidoscopio di colori che cambia percezione e umore al variare della luce e dell’angolazione.

Un’esperienza Michelin nella città di Aarhus

L’ARoS non è soltanto un punto di riferimento artistico ma anche un’attrazione turistica riconosciuta, come testimonia l’assegnazione di due stelle Michelin nella guida delle attrazioni Michelin. Questo riconoscimento sottolinea l’importanza di ARoS non solo nel panorama artistico ma anche nel contesto culturale e turistico più ampio.

Le esposizioni: un dialogo tra passato e presente

Il museo ospita una varietà di mostre temporanee e permanenti che abbracciano un ampio spettro di epoche e stili, dalle collezioni d’arte del XIX secolo fino alle più recenti espressioni artistiche contemporanee. Al piano inferiore, i “Nove Spazi” offrono un palcoscenico dinamico per installazioni d’arte internazionali, mentre i piani superiori sono dedicati alle collezioni permanenti che raccontano la storia dell’arte attraverso i secoli.

Il futuro: “Il Livello Successivo” e “The Dome”

Guardando al futuro, ARoS si prepara ad una significativa espansione con il progetto “The Next Level”, che includerà una nuova galleria sotterranea. Al centro di questo ambizioso progetto vi è “The Dome” di James Turrell, un’imponente opera d’arte che promette di essere un nuovo punto di riferimento iconico per il museo e la città. Questo “diamante” di 40 metri offrirà ai visitatori un’esperienza unica, proiettandoli verso l’infinito del cielo attraverso un gioco di luci e spazi architettonici.

Informazioni utili
Biglietti d’ingresso: 0 – 17 anni sono gratuiti. Adulti 18+ 140,00 DKK. Gli studenti con una carta studentesca valida costano 110,00 DKK. I giovani adulti (sotto i 31 anni) costano 110,00 DKK

Consigliamo anche questo Tour privato a piedi passando per il meglio di Aarhus

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Giancarlo Garoia
ID: 394689
Licenza di distribuzione:
Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.