Informazione creata ad arte (e cultura)

John Huston: un Maestro del Cinema di Hollywood

Ricordo del grande regista americano, che fu anche scrittore, attore e sceneggiatore
Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci

John Huston: un Maestro del Cinema di Hollywood

Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
Ricordo del grande regista americano, che fu anche scrittore, attore e sceneggiatore

Il 5 Agosto del 1906, a Nevada, nel Missouri, U.S.A., nasceva il grande regista John Huston. Fu anche attore, sceneggiatore e scrittore e viene considerato uno dei maestri del cinema hollywoodiano. Trasferitosi da ragazzo in California, si avvicinò alle arti figurative e praticò il pugilato, vincendo anche un campionato per dilettanti. Quando il padre, che era un attore, esordì a Broadway, si trasferì a New York ed iniziò a frequentare gli ambienti della cultura, conoscendo importanti scrittori, e grazie all’appoggio di personaggi come Francis Scott Fitzgerald, Sinclair Lewis ed altri, ebbe opportunità di pubblicazione per i suoi racconti sulla prestigiosa rivista “American Mercury”. Nel 1929 Samuel Goldwyn lo scritturò ad Hollywood ed iniziò a lavorare come sceneggiatore per la “Metro” e poi per la “Universal Pictures”. Ebbe poi un contratto con la “Warner”, che dava molta importanza agli sceneggiatori, producendo circa 60 film all’anno. Grazie ai suoi successi come sceneggiatore, ebbe l’opportunità di esordire come regista nel 1941 con “Il Mistero del Falco” (con Humprey Bogart), che con il suo successo, proprio grazie alle sue doti direttive, sorprese gli stessi dirigenti della “Warner”. Diresse anche documentari bellici e prese il via la sua attività di regista, che culminò nel successo del film “Giungla d’Asfalto” del 1950 (considerato da molti il suo capolavoro). Diresse grandi attrici ed attori dell’epoca come Bette Davis, Marilyn Monroe, Clark Gable, Montgomery Clift e molti altri. Non di rado si ritagliò parti di attore nei propri film, ma recitò anche in film di Otto Preminger e Roman Polanski. Divenne presto uno tra I più grandi registi della Hollywood del tempo e tra I tanti suoi successi, oltre al celeberrimo “Giungla d’Asfalto”, possiamo ricordare: “Sierra Madre”, “Moulin Rouge”, “Moby Dick, la balena bianca”, “Gli Inesorabili”, “James Bond 007- Casinò Royale”, “Città Amara”, “Fuga per la Vittoria”, “L’Onore dei Prizzi”. Nel 1949 vinse il “Premio Oscar” come miglior regista e come miglior sceneggiatore per il film “Sierra Madre” e fu candidato al Premio Oscar altre 12 volte, sia come regista che come sceneggiatore, fino al 1986 con il film “L’Onore dei Prizzi” (film per il quale, la figlia Jessica Huston, brava attrice, vinse l’Oscar come migliore attrice non protagonista). Vinse anche il “Golden Globe” come miglior Regista (nel 1949 e nel 1986) e come miglior attore non protagonista (nel 1964). Morì nel 1987 a Middleton, nello stato del Rhode Island (U.S.A.).

Questa mia opera a grafite è in suo omaggio e memoria.

Bruno Pollacci
Direttore dell’Accademia d’Arte di Pisa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Bruno Pollacci
Photo credits: Bruno Pollacci
ID: 381723
Licenza di distribuzione:
Bruno Pollacci

Bruno Pollacci

Pittore. Nato a Lucca nel 1954, vive e lavora a Pisa. Ha conseguito il Diploma di Maturità Artistica presso il Liceo Artistico Statale di Lucca ed ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida del Maestro Fernando Farulli. Ha iniziato l'attività artistica nel 1968. Nel 1978, con il pittore Marco Menghelli, ha fondato l'Accademia d'Arte di Pisa, che tutt'ora dirige e nella quale insegna Pittura e Disegno.