Informazione creata ad arte (e cultura)

Jazz all’Atelier Musicale: il trio del chitarrista Dario Napoli omaggia Django Reinhardt, il virtuoso dei virtuosi, sabato 2 marzo alla Camera del Lavoro di Milano

Brani dalle sognanti atmosfere gitane, ballad, bolero e composizioni di stampo bebop nel tributo della formazione guidata da Dario Napoli al grande musicista gitano.
Foto

Jazz all’Atelier Musicale: il trio del chitarrista Dario Napoli omaggia Django Reinhardt, il virtuoso dei virtuosi, sabato 2 marzo alla Camera del Lavoro di Milano

Foto
Brani dalle sognanti atmosfere gitane, ballad, bolero e composizioni di stampo bebop nel tributo della formazione guidata da Dario Napoli al grande musicista gitano.

MILANO – Tra mito e realtà, il mondo musicale del favoloso chitarrista zingaro Django Reinhardt ha segnato la storia del jazz in Europa e, più in generale, quella della chitarra jazzistica. L’Atelier Musicale, la rassegna in bilico tra jazz e classica contemporanea organizzata dall’associazione culturale Secondo Maggio, gli renderà omaggio sabato 2 marzo, alla Camera del Lavoro di Milano, con il concerto del trio di Dario Napoli (inizio live ore 17.30; ingresso 10 euro con tessera associativa a 5 euro).

Al centro del programma ci saranno le composizioni di Reinhardt, brani estremamente caratterizzati e di varia natura che Django dettava dalla chitarra a musicisti in grado di trascriverli sul pentagramma, in quanto lui non sapeva leggere la musica. Però la conosceva al più alto livello e riusciva a comporre pezzi che, essendo di breve durata, erano facilmente memorizzabili.

L’elenco delle sue composizioni è molto ampio e soprattutto diversificato: brani dalle sognanti atmosfere gitane, ballad, pezzi avveniristici, bolero e composizioni di stampo bebop, di cui uno spaccato è presente nel programma del concerto dell’Atelier. Alcune sono pagine molto conosciute, altre, invece, sono meno note al grande pubblico. Tra le prime c’è, ovviamente, il suo pezzo più famoso, “Nuages”, diventato uno vero e proprio standard del jazz, che troviamo insieme ad altri capolavori quali “Minor Swing” e “Mélodie au crépuscule”, accanto ai quali ci sono brani molto meno ascoltati, come “Double Whiskey” e la prima delle improvvisazioni per sola chitarra. Queste pagine sono state scelte e proposte da Dario Napoli, uno dei maggiori specialisti mondiali della musica del chitarrista belga.

Siciliano di origine, Dario Napoli si è esibito sui palcoscenici di tutta Europa, portando al pubblico la sua personale maniera di seguire le orme di Django, nella quale trovano posto il Bebop, il Funk e lo Swing in un linguaggio ricco e creativo, spesso lontano dalle istanze del cosiddetto Jazz Manouche o Gipsy Jazz, una tendenza esistente da decenni, spesso troppo modellata sul disegno musicale di Reinhardt, sulla riproposizione quasi letterale della sua musica. Ciò che ci propone Dario Napoli è, invece, un modo originale e moderno di affrontare una tradizione molto vincolante per il climax dei brani e per gli organici, in cui quello con due chitarre e contrabbasso, con cui si presenterà all’Atelier, è tra i più utilizzati. È, comunque, una musica che riscuote un grande successo e richiede doti strumentistiche di altissimo livello, come erano quelle di Django, il virtuoso dei virtuosi tra i chitarristi jazz.

Quello in programma alla Camera del Lavoro si annuncia, dunque, come un concerto imperdibile per gli appassionati di questa linea espressiva ed europea del jazz.

ATELIER MUSICALE – XXIX stagione
Sabato 2 marzo 2024 – Dario Napoli trio
Django Reinhardt compositore
Dario Napoli (chitarra solista), Benji Winterstein (chitarra), Tonino De Sensi (contrabbasso).

Programma
D. Reinhardt: Double Whiskey;
D. Reinhardt: Flèche D’Or; Mélodie au crépuscule;
D. Reinhardt/S. Grappelli: Minor Swing; Are You in the Mood?;
D. Reinhardt: Impromptu; Montagne St.Geneviève; Rhythme Futur; Improvisation #1; Nuages.

Prima esecuzione assoluta.
Introduce Maurizio Franco.

Dove:
Camera del Lavoro
auditorium G. Di Vittorio
corso di Porta Vittoria 43
20122 Milano.

Ingresso: 10 euro con tessera associativa (5/10 euro).

Direzione e coordinamento artistico: Giuseppe Garbarino e Maurizio Franco.

Organizzazione: associazione culturale Secondo Maggio (presidente Gianni Bombaci; vicepresidente Enrico Intra).

Per informazioni: 348-3591215 – secondomaggio@alice.iteury@iol.it
On line:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Andrea Conta
ID: 392352
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.