Informazione creata ad arte (e cultura)

“Intrigo sull’Olimpo”, un viaggio attraverso il mito di Persefone a cura di Sebastian Ruggiero

È uscito in libreria per la Giovane Holden Edizioni l’esordio letterario di Sebastian Ruggiero: la rielaborazione romanzata del mito del rapimento di Persefone.
Autolibri. Servizi Editoriali di Aldostefano Marino
Photo credits: Autolibri. Servizi Editoriali di Aldostefano Marino

“Intrigo sull’Olimpo”, un viaggio attraverso il mito di Persefone a cura di Sebastian Ruggiero

Autolibri. Servizi Editoriali di Aldostefano Marino
Photo credits: Autolibri. Servizi Editoriali di Aldostefano Marino
È uscito in libreria per la Giovane Holden Edizioni l’esordio letterario di Sebastian Ruggiero: la rielaborazione romanzata del mito del rapimento di Persefone.

Riscrivere i miti classici alla luce della contemporaneità è forse uno dei trend editoriali più promettenti del panorama editoriale e letterario. Dall’americana Madeline Miller (celebre autrice della “Canzone di Achille” e dell’incredibile caso editoriale “Circe”) fino all’italiana Laura Pepe, il genere mitologico si dimostra ancora oggi in grado di appassionare i lettori e le lettrici di tutto il mondo. In questa direzione si muove anche il romanzo d’esordio dello scrittore sardo Sebastian Ruggiero, pubblicato per l’editore torinese Giovane Holden Edizioni (Torino, 2023).

A partire dal noto rapimento della giovane Persefone (figlia della dea del raccolto Demetra) a opera del temibile Ade – deus degli Inferi e fratello della più importante di tutte le divinità, Zeus – Ruggiero ripercorre le mosse che riporteranno la sfortunata fanciulla tra le braccia della madre, disposta a tutto pur di avere giustizia e garantire alla propria figlia la libertà.

Se del mito originale esistono molteplici versioni – specie sul modo in cui Ade trae in inganno Persefone, obbligandola a trascorrere con lui diversi mesi nel corso di ogni anno – Ruggiero attinge ora dalle leggende greche ora da quelle latine, lavorando molto sulla costruzione dei personaggi e sui loro meccanismi dei fenomeni mentali-affettivi, affinché al lettore risulti pressoché impossibile non riconoscersi dietro le vicissitudini dei personaggi protagonisti.

Tanto la narrazione delle vicende che travolgono le divinità dell’Olimpo –piuttosto note e amate dai lettori – quanto l’operazione di attualizzazione compiuta sui loro sentimenti fino a renderli condivisibili e universali, contribuiscono a classificare “Intrigo sull’Olimpo” come un’opera che, servendosi del passato, si fa chiave di lettura per il presente. Personaggi sovrumani ma mossi dai propri sentimenti e pulsioni (non sempre positive!), che proprio come tutte le persone “normali” si trovano a fare i conti con le conseguenze delle loro azioni. Se poi a supporto degli intenti narrativi dell’autore, il linguaggio e lo stile utilizzati da Ruggiero si rivelano tanto efficaci, il risultato non può che essere un’opera godibile e di facile fruizione che da un lato insegna, dall’altro intrattiene.
________________________________

Sinossi di “Intrigo sull’Olimpo”
La celebre leggenda del rapimento della bellissima Persefone a opera del dio infernale Ade rivive in un romanzo di ispirazione classica, ma di gusto ben più brillante e contemporaneo, dalla piega smaliziata e piacevolmente giocosa. Dalle ere ancestrali dell’Arcadia, ecco che riemergono gli dei, i mostri, le creature fantastiche e i guerrieri dei miti antichi. Non si tratta, però, della solita storia: pagina dopo pagina, entriamo nella fosca macchinazione ordita da Hera, la potente e viziata regina dell’Olimpo, ai danni di Demetra, gloriosa dea dei raccolti. È una gelosia molto, molto umana a scatenare il piano della consorte di Zeus: grazie a un incanto amoroso, la figlia di Demetra dovrà essere sposa del tenebroso dio dell’oltretomba, e là relegata per sempre, e alla sventurata madre non resterà che un disperato, eterno vagare per tutta la terra. Ma in un universo pieno zeppo di meraviglie, le sorprese non possono certo mancare. E allora tra strambi esseri prodigiosi, eroi valorosi e vanitosi, voli da vertigine su cocchi dorati, e divinità di ogni tipo, affascinanti, misantrope, poetiche, rintronate, si dispiega un’avventura incredibile, in cui i toni epici si stemperano in un racconto divertente e appassionato, che ci regala uno sguardo originale sulla narrazione di matrice classica. Se il mito è un po’ il nostro sottofondo culturale, ciò che fa da fondamento al modo in cui ogni giorno si osserva il mondo, è vero pure che si tratta di un patrimonio inesauribile di storie, da ricostruire e rielaborare per trarne sempre spunti nuovi.
________________________________

Note biografiche
Sebastian Ruggiero è nato a San Gavino Monreale (SU) e vive nel Sud Sardegna. Laureato presso la Facoltà di Lettere di Cagliari, ha insegnato per diciannove anni in una scuola primaria; dal settembre 2019 ricopre l’incarico di Dirigente Scolastico presso l’Istituto Comprensivo di Arbus (Su). Nel corso degli anni ha ottenuto importanti riconoscimenti presso numerosi concorsi letterari. Ama il suo lavoro ed è un appassionato lettore. «Intrigo sull’Olimpo» è il suo romanzo di esordio.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Autolibri. Servizi editoriali di Aldostefano Marino
ID: 380573
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.