Informazione creata ad arte (e cultura)

“Il teatro interiore”: quattro incontri alla scoperta di sé

Quattro incontri tra teatro e psicologia per un percorso alla scoperta di sé. La Libera Accademia del Teatro presenta il nuovo ciclo de “Il teatro interiore” che, al via da domenica 16 ottobre, si svilupperà attraverso appuntamenti pomeridiani in cui ogni allievo sarà accompagnato nell’esplorazione delle dinamiche in scena nel proprio palcoscenico interiore.
Foto

“Il teatro interiore”: quattro incontri alla scoperta di sé

Foto
Quattro incontri tra teatro e psicologia per un percorso alla scoperta di sé. La Libera Accademia del Teatro presenta il nuovo ciclo de “Il teatro interiore” che, al via da domenica 16 ottobre, si svilupperà attraverso appuntamenti pomeridiani in cui ogni allievo sarà accompagnato nell’esplorazione delle dinamiche in scena nel proprio palcoscenico interiore.

Quattro incontri tra teatro e psicologia per un percorso alla scoperta di sé. La Libera Accademia del Teatro presenta il nuovo ciclo de “Il teatro interiore” che, al via da domenica 16 ottobre, si svilupperà attraverso appuntamenti pomeridiani in cui ogni allievo sarà accompagnato nell’esplorazione delle dinamiche in scena nel proprio palcoscenico interiore. Questo particolare viaggio nell’Io sarà proposto attraverso l’unione degli strumenti del teatro e della psicosintesi, per attivare un processo creativo di analisi del mondo interiore tra emozioni e immaginazione, volontà e potenzialità. Gli incontri de “Il teatro interiore” saranno ospitati dai locali della Libera Accademia del Teatro in piazzetta della Santissima Annunziata e proseguiranno poi domenica 6 novembre e domenica 27 novembre con orario dalle 15.30 alle 19.30, con la conclusione di domenica 4 dicembre che proporrà un’esperienza intensiva dalle 10.00 alle 18.00.
Il progetto nasce da una collaudata collaborazione tra le docenti Amina Kovacevich (attrice, regista, insegnante di recitazione e mimesica, e operatrice teatrale in contesti formativi) e Francesca Barbagli (psicologa con formazione in psicosintesi, insegnante di recitazione e regista), che uniranno le rispettive competenze professionali per accompagnare i partecipanti in un percorso in cui leggersi nel profondo e attivare un dialogo costruttivo con sé stessi e con gli altri. I quattro incontri saranno un viaggio attraverso cui arrivare a mettere a fuoco i ruoli e i copioni recitati nella vita quotidiana, a conoscere il cast interiore tra parti da protagonista e parti da comparsa, a contattare e trasformare personaggi ormai inefficaci, a imparare a interpretare il proprio Io più profondo per realizzare la miglior messa in scena di sé stessi. Il tutto, sviluppato su un duplice binario di introspezione e condivisione per raggiungere una maggior consapevolezza di emozioni, volontà, creatività e potenzialità. La psicosintesi, infatti, sarà il modello analitico di riferimento per esplorarsi e per diventare interpreti consapevoli della propria realtà, mentre esercizi, improvvisazioni e giochi della pratica teatrale saranno gli strumenti per dar voce al proprio mondo interiore e per arrivare a una rappresentazione efficace, comprensibile e riproducibile delle dinamiche interiori. Per ulteriori informazioni e per iscrizioni è possibile contattare i numeri 333/566.38.28 o 339/150.61.60.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Marco Cavini
ID: 367293
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.