Informazione creata ad arte (e cultura)

Il Museo della Darsena Romana (Docks Romani) a Marsiglia

In mostra i resti di uno dei rari magazzini commerciali romani conosciuti al mondo.
Foto

Il Museo della Darsena Romana (Docks Romani) a Marsiglia

Foto
In mostra i resti di uno dei rari magazzini commerciali romani conosciuti al mondo.

Tra i reperti storici più affascinanti di Marsiglia, il Museo della Darsena Romana espone i resti di uno dei pochi magazzini commerciali romani ancora esistenti al mondo. Scoperti nel 1947, in un’epoca segnata dalla ricostruzione post-bellica dei quartieri devastati dagli occupanti tedeschi, questi docks romani offrono uno spaccato unico della vita e dell’economia del passato.

Il Museo della Darsena Romana, reso possibile grazie agli sforzi del rinomato archeologo e storico Fernand Benoit, è stato inaugurato nel 1963 e successivamente rinnovato nel 1987. Al suo interno, i visitatori possono ammirare trenta dolia, imponenti contenitori in ceramica utilizzati nell’antichità per la conservazione di vino e olio. Queste grandi giare, che potevano superare il metro e mezzo di altezza e diametro, dimostrano le avanzate tecniche romane di stoccaggio e conservazione, fondamentali per il mantenimento della qualità dei prodotti agricoli.

Oltre ai dolia, il museo offre un percorso espositivo che include le strutture medievali del Parco dei Dolia, come mura e pozzi, testimoniando la continuità dell’insediamento umano in quest’area. Le finestre espositive narrano la storia dei traffici marittimi di Marsiglia, arricchite dai reperti provenienti dagli scavi subacquei di venti relitti antichi rinvenuti nel porto della città.

Approfondendo il contesto storico, Marsiglia, fin dall’epoca romana, ha svolto un ruolo cruciale nei commerci mediterranei, fungendo da crocevia per merci e culture. I dolia, in particolare, non erano soltanto recipienti funzionali, ma anche simboli della prosperità e dell’ingegnosità romana, evidenziando l’importanza del vino e dell’olio non solo nella dieta ma anche nell’economia dell’epoca.

La cura nella conservazione dei reperti archeologici riflette l’impegno nella protezione del patrimonio storico, sfida costante per gli archeologi e i restauratori. Il Museo della Darsena Romana, dunque, non è solo un luogo di esposizione, ma anche un centro di studio e di conservazione, che permette di avvicinarsi all’ingegno e alla vita quotidiana del passato romano.

Questo sito, che racconta storie di commercio, innovazione e vita quotidiana dell’antichità, è un prezioso testimone delle fasi storiche che hanno plasmato Marsiglia, offrendo ai visitatori non solo una lezione di storia, ma anche un’ispirazione per la comprensione e la valorizzazione delle nostre radici culturali.

L’ingresso al museo è libero e gratuito per tutti ma nel momento in cui scriviamo è chiuso per problemi tecnici, verificare al seguente sito web quando riaprirà al pubblico.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Giancarlo Garoia
ID: 394563
Licenza di distribuzione:
Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.