Informazione creata ad arte (e cultura)

Il museo dell’Erotismo a Barcellona (ES)

Il primo museo di arte e cultura erotica. Un luogo unico in tutta la Spagna che offre un ampio viaggio storico e culturale sull’influenza dell’erotismo sugli uomini dall’inizio dei tempi.
Museo dell'Erotismo

Il museo dell’Erotismo a Barcellona (ES)

Museo dell'Erotismo
Il primo museo di arte e cultura erotica. Un luogo unico in tutta la Spagna che offre un ampio viaggio storico e culturale sull’influenza dell’erotismo sugli uomini dall’inizio dei tempi.

Il Museo dell’Erotismo (“Museo de la Erótica“) si trova nel cuore delle Ramblas di Barcellona ed è stato creato con l’intento di essere un polo didattico e ricreativo incentrato sull’erotismo, un elemento distintivo della cultura e della storia dell’umanità.

Questo museo, il primo dedicato all’arte e alla cultura erotica, permette ai visitatori di esplorare lo sviluppo dell’erotismo attraverso vari ambiti artistici e culturali, offrendo una prospettiva antropologica, archeologica e letteraria.

La collezione del “Museo de la Erótica” consta di oltre 800 opere di notevole importanza storica che spaziano attraverso diverse culture, esplorando la dimensione erotica sia in contesti rituali e religiosi sia in quelli ludici. Queste opere coprono un vasto arco temporale, che va dalle civiltà greca e romana fino al 1920. Il museo offre inoltre un’importante raccolta di arte asiatica e una mostra di arte erotica contemporanea di artisti di rilievo internazionale.

Tra le varie sezioni del museo, una è dedicata all’arte erotica giapponese, presentando stampe erotiche chiamate shunga, le quali hanno influenzato i pittori impressionisti europei di fine ‘800 e hanno anticipato gli odierni hentai manga. Vi è anche uno spazio riservato all’arte europea, con repliche di opere di Rubens, Velázquez, Goya e Klimt. Non mancano inoltre aree dedicate ai record del Guinness, nonché alla tematica del feticismo e del sadomasochismo.

Tra gli oggetti esposti di particolare rilievo vi è la collezione privata del re Alfonso XIII, l’ultimo monarca di Spagna prima dell’instaurazione della Repubblica e della successiva guerra civile spagnola, nonché trisavolo dell’attuale sovrano, Felipe VI. Questa collezione comprende cortometraggi prodotti intorno al 1926 nel vicino quartiere del Raval, notevoli per la loro alta qualità produttiva e considerati tra i primi esempi di cinema pornografico europeo.

INFO
Indirizzo: La Rambla 96 bis, 08002 Barcellona, Spagna
Come arrivare: metrò L3 fermata Liceu.| Autobus: 14, 59 e 91.
Lingua: audio-guida in Italiano, Spagnolo, Inglese, Francese, Tedesco e Russo.

IMPORTANTE: Età minima richiesta: 18 anni; Non accessibile in sedia a rotelle.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Giancarlo Garoia
ID: 394853
Licenza di distribuzione:
Picture of Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.