Informazione creata ad arte (e cultura)

Il Museo Dar Niaba a Tangeri

Testo inviato da: Giamcarlo Garoia
Foto
Situato al crocevia del dialogo interreligioso e della tolleranza per la sua posizione geografica

2022: apertura del Museo Dar Niaba a Tangeri

Nel perseguimento dello sviluppo museale in Marocco, la città di Tangeri si arricchisce di un 4° spazio Museo.
Dopo l’apertura del Kasbah Museum of Mediterranean Cultures nel 2017, Villa Harris – Museo di Tangeri nel 2021, la Kasbah-spazio d’arte contemporanea nel 2021, il museo Dar Niaba ha aperto le sue porte il 26 settembre 2022.

Situato al crocevia del dialogo interreligioso e della tolleranza per la sua posizione geografica, Dar Niaba si trova di fronte alla Sinagoga Assayag, alle spalle della Chiesa J. Serrano e vicino al Museo di Ebraismo “Bait Yahuda”.

Ex edificio diplomatico, che ha ospitato il rappresentante della legazione francese nel XIX secolo e vide passare Eugène Delacroix… Dar Niaba fu creato per contenere la penetrazione straniera in Marocco.
Svolgerà un ruolo di intermediario tra lo Stato marocchino e il corpo diplomatico ricevendo il richieste di legazioni e consolati e trasmettendo loro comunicazioni diplomatiche ufficiale. È la prima sede della direzione degli affari esteri marocchini che ospita a “Naib”, che rappresenta l’autorità Cherifian.

Spazio multiculturale e luogo di vita, il museo Dar Niaba permetterà ai visitatori di scoprirne una parte importante nella storia diplomatica del Marocco e nella memoria della città dello stretto dal XVIII secolo.
Documenti e oggetti che testimoniano fatti storici avvenuti a Tangeri sin dai tempi del Sultan Moulay Slimane sono esposti lì.

La collezione museale proposta consacra il ruolo di Tangeri come spazio emblematico di incontri e scambi, come il Regno. L’atmosfera luminosa e colorata di Tangeri e del Il Marocco ha nutrito diversi artisti le cui opere vengono presentate al pubblico.
Questa apertura contribuisce all’arricchimento dell’offerta culturale e allo sviluppo turistico di la città di Tangeri, già “capitale diplomatica” e “città internazionale”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp
Telegram
Stampa

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Giamcarlo Garoia
ID: 372114
Licenza di distribuzione:
Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato (della domenica) di storia e di tutto quanto può accrescere la mia (molto carente) cultura.