Informazione creata ad arte (e cultura)

Il Museo archeologico di Zara, in Croazia. Un viaggio nel tempo

Visitare i musei di Zara, tra cui il prestigioso Museo Archeologico, rappresenta un’opportunità unica per esplorare la storia e la cultura di questa affascinante regione.
Foto

Il Museo archeologico di Zara, in Croazia. Un viaggio nel tempo

Foto
Visitare i musei di Zara, tra cui il prestigioso Museo Archeologico, rappresenta un’opportunità unica per esplorare la storia e la cultura di questa affascinante regione.

Zara, splendida città della Croazia, è una meta ideale per gli amanti della storia, offrendo un ricco patrimonio culturale e archeologico. Al cuore di questa offerta si trova il Museo Archeologico di Zara, fondato nel 1832, che rappresenta una tappa imprescindibile per chiunque voglia esplorare la storia della Dalmazia e oltre.

Tesoro di storia e cultura

Il Museo Archeologico di Zara è il più antico della città e il secondo più antico della Croazia. La sua fondazione risale al 1832, e oggi conserva più di 100.000 oggetti archeologici che coprono tutti i periodi culturali e storici dal Paleolitico alla fine dell’XI secolo. Il museo fu creato con lo scopo di raccogliere, preservare e presentare i monumenti archeologici di Zara e dei suoi dintorni, svolgendo un ruolo fondamentale nella cura e nel restauro della rotonda di San Donato.

Le collezioni del museo offrono uno spaccato dettagliato della vita in Dalmazia durante i tempi romani e medievali, con reperti che spaziano dal VII al XII secolo. Questi reperti sono strettamente legati alla cultura materiale e spirituale dei Croati, e includono materiali archeologici preistorici dell’età della pietra e del metallo.

Il museo, oltre a presentare le sue vaste collezioni, ospita anche un laboratorio di restauro che da oltre 60 anni si occupa della produzione di souvenir fatti a mano come anfore, recipienti, fibule e gioielli, riproducendo preziosi materiali museali.

Accanto al Museo Archeologico si trova un’altra importante istituzione culturale, il monastero benedettino che ospita la mostra permanente di arte sacra “Oro e Argento di Zara”. Questa esposizione include reliquiari, statue, dipinti di santi e ricami d’oro datati dall’VIII al XVIII secolo, fondendo in modo unico religione e arte.

I Musei di Zara

Il Museo Archeologico di Zara fa parte di un più ampio network di istituzioni culturali della città. Il Museo Nazionale della Città di Zara, ad esempio, rappresenta un punto culturale, educativo, sociale e turistico insostituibile. Qui, i visitatori possono approfondire la conoscenza di Zara, della Contea di Zara e dell’arcipelago circostante. Tra le sue attrazioni, il Palazzo del Rettore spicca come un monumento culturale di grande rilevanza, riconosciuto anche per le sue mostre di artisti di fama internazionale come Chagall, Salvador Dalì e Andy Warhol.

Zara offre anche altre esperienze museali uniche. Il Museo del Vetro Antico, per esempio, è un’istituzione culturale unica con una collezione speciale di oltre 5.000 oggetti in vetro dall’antichità al V secolo d.C. Il museo ospita anche un laboratorio di vetro dove vengono realizzate repliche di antichi vetri soffiati a mano.

Per un’esperienza completamente diversa, il Museo delle Illusioni offre una prospettiva affascinante sulla percezione visiva e la scienza, sfidando i sensi e la comprensione del cervello umano.

Per scoprire di più sul museo archeologico di Zara, di seguito vi lasciamo il link al sito ufficiale.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Giancarlo Garoia
ID: 397996
Licenza di distribuzione:
Picture of Emiliano Cecchi

Emiliano Cecchi

Web Designer per la PuntoWeb.Net sas, mi occupo anche di editoria online sin dal lontano 1996. Già ideatore e curatore di vari portali, sono il co-founder di LiquidArte.it dove svolgo anche il ruolo di content manager. Sono appassionato di storia e di tutto quanto può accrescere la mia cultura.