Informazione creata ad arte (e cultura)

IL FLAUTO MAGICO di MOZART al Teatro delle Muse

IL FLAUTO MAGICO di MOZART al Teatro delle Muse “Franco Corelli” di Ancona. Sul podio GIUSEPPE MONTESANO, debutta alla regia lirica LUCA SILVESTRINI. Nel cast giovani voci internazionali, tra le quali il tenore Antonio Garès e il soprano Maria Laura Iacobellis. Oggi, venerdì 29 Settembre alle ore 20,30 e domani, 1 Ottobre alle ore 16,30.
Foto

IL FLAUTO MAGICO di MOZART al Teatro delle Muse

Foto
IL FLAUTO MAGICO di MOZART al Teatro delle Muse “Franco Corelli” di Ancona. Sul podio GIUSEPPE MONTESANO, debutta alla regia lirica LUCA SILVESTRINI. Nel cast giovani voci internazionali, tra le quali il tenore Antonio Garès e il soprano Maria Laura Iacobellis. Oggi, venerdì 29 Settembre alle ore 20,30 e domani, 1 Ottobre alle ore 16,30.

La Stagione lirica 2023 di Ancona al Teatro delle Muse “Franco Corelli” si apre venerdì il 29 settembre alle ore 20.30 con replica domenica 1 ottobre alle ore 16.30 con Il flauto magico (Die Zauberflöte) Singspiel in due atti, libretto di Emanuel Schikaneder, musica di Wolfgang Amadeus Mozart, direttore Giuseppe Montesano, regia Luca Silvestrini, scene Lucio Diana, costumi Stefania Cempini.

Nel cast:
Antonio Garès, tenore nato in Spagna nel 1988, già selezionato da Ernesto Palacio come allievo effettivo nella Accademia Rossiniana “Alberto Zedda” 2018 di Pesaro, sarà Tamino, Pamina è interpretata da Maria Laura Iacobellis, soprano, che ha preso parte all’Accademia Rossiniana di Pesaro debuttando i ruoli di Corinna e Delia ne Il viaggio a Reims e che, dopo la Nannetta nel Falstaff nel circuito marchigiano è stata impegnata in una serie di concerti in Russia e a Pesaro a cui è seguito il debutto nel personaggio di Liù nella Turandot in tournèe a Fermo, Fano, Ascoli e Jesi. È tornata a Pesaro, dove ha interpretato nuovamente Corinna nel Viaggio a Reims. La Regina della Notte è Brigitta Simon, Papageno Levent Bakirci, Papagena Jennifer Turri, Sarastro Abramo Rosalen, Monostatos Carmine Riccio, Prima dama Khatia Jikidze, Seconda dama Sarah Hakobyan, Terza dama Nutsa Zakaidze , Secondo sacerdote-Primo armigero Alessandro Fiocchetti, L’oratore, Primo sacerdote, Secondo armigero Alessandro Ravasio, i tre fanciulli provengono dai Pueri Cantores di “D.Zamberletti”. In questa produzione avremo l’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” e il Coro Lirico Marchigiano “V. Bellini”.

La produzione è un nuovo allestimento della Fondazione Teatro delle Muse.

“Der Zauberflöte”, capolavoro degli ultimi anni di Mozart viene rappresentato per la prima volta sul palcoscenico del Teatro delle Muse, arricchendo il Massimo dorico di un titolo del repertorio europeo che negli ultimi trent’anni ha scalato la classifica delle opere più rappresentate in tutto il mondo.

Il Flauto Magico alterna la commedia recitata ai numeri musicali, servendosi del doppio registro della parola detta e di quella cantata. Nella produzione di Ancona si aggiunge come terzo registro il linguaggio della danza.

Sul podio dell’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” il Maestro Giuseppe Montesano, direttore italiano che a Vienna ha intrapreso una carriera internazionale, è stato assistente di Philip Jordan ai Wiener Symphoniker, direttore musicale della Johann Strauss Operette Wien, della Wiener Residenz Orchester e della Wiener Hofburg Orchester. Ha diretto Traviata e Le metamorfosi di Pasquale di Spontini al Teatro Pergolesi di Jesi, Coscoletto di Offenbach con l’Orchestra Toscanini a Parma.

La regia è affidata al coreografo Luca Silvestrini al suo debutto lirico, affermato e operante all’estero, ed apre un ulteriore varco tra opera, teatro di parola e teatro di danza.

Luca Silvestrini, che dopo la laurea al DAMS ha compiuto i suoi studi di danza al Trinity Laban di Londra. Cofondatore e direttore della londinese compagnia Protein, in Italia nel 2020 ha ricevuto il Premio dell’Associazione Nazionale Critici di Teatro; nel 2018, Marche Teatro ha prodotto la versione italiana di May Contain Food, FOOD… puó contenere tracce di presentato al Teatro delle Muse e poi in tournée.

Accanto agli interpreti vocali questa produzione del Flauto magico metterà in evidenza un gruppo di danzatori che si inserisce nella vicenda, condividendo la scena con i cantanti, a loro volta coinvolti nel disegno coreografico.

L’allestimento è affidato per le scene e le luci a Lucio Diana, uno degli scenografi e costumisti italiani che negli ultimi trent’anni hanno maggiormente segnato un’impronta nel teatro, ma anche nel cinema e nelle arti visive. Al Teatro delle Muse per le Stagioni liriche ha al suo attivo Gianni Schicchi, Giovedì Grasso, Pépito, Il barbiere di Siviglia, Lucia di Lammermoor, Attila, Il matrimonio segreto.

I costumi di Zauberflöte sono firmati da Stefania Cempini, che ha realizzato lo scorso anno quelli de Il matrimonio segreto alle Muse.

La Fondazione Teatro delle Muse è sostenuta da: Socio Fondatore: Comune di Ancona / Con il contributo di: Ministero della Cultura, Regione Marche, Fondazione Cariverona / Con il sostegno di: Associazione Palchettisti del Teatro delle Muse, Gli Amici del Teatro delle Muse / In collaborazione con Marche Teatro/ con il Patrocinio di Rai Marche.

Informazioni abbonamenti e biglietti

ABBONAMENTI: €110 platea, €87 prima galleria, €70 prima galleria promo giovani.

BIGLIETTI: €80 platea, €66 prima galleria, €55 seconda galleria, €30 terza galleria.

Sconti previsti per under 30 e over 65.

Info:
biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 – biglietteria@teatrodellemuse.org

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Giancarlo Garoia
ID: 384030
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.