Informazione creata ad arte (e cultura)

Il deposito (“depot”) del Museo Boijmans Van Beuningen a Rotterdam

Il primo deposito di opere d’arte accessibile al pubblico al mondo con più di 152.000 oggetti
Foto

Il deposito (“depot”) del Museo Boijmans Van Beuningen a Rotterdam

Foto
Il primo deposito di opere d’arte accessibile al pubblico al mondo con più di 152.000 oggetti

Il deposito Boijmans Van Beuningen a Rotterdam è il primo deposito di opere d’arte accessibile al pubblico al mondo. Progettato dagli architetti MVRDV di Rottterdam, il deposito si trova accanto al Museo Boijmans Van Beuningen nel Museumpark di Rotterdam. I visitatori possono vedere il risultato di 173 anni di collezionismo.

Il deposito

Il deposito Boijmans Van Beuningen non è un museo ma è il primo deposito di opere d’arte al mondo che offre l’accesso alla collezione completa di un museo. The Depot ha una dinamica diversa da quella del museo: non ci sono mostre, ma è possibile passeggiare nell’edificio, circondato da 152.000 opere d’arte, da soli o con una guida, e dare un’occhiata dietro le quinte – tra le altre cose – alla conservazione e al restauro.

Più di 152.000 oggetti alloggiati insieme, disposti in quattordici vani portaoggetti con cinque diversi climi. Accanto agli oggetti, nell’edificio sono visibili tutte le attività che servono per conservare e gestire una collezione.

I tour (30 minuti) possono essere prenotati direttamente nell’atrio. Occorre seguire le istruzioni del personale del deposito. La capacità dei tour è limitata. I singoli visitatori possono scaricare l’app Depot con tutte le informazioni necessarie per una visita completa.

Il comune di Rotterdam sta ancora conducendo lavori di costruzione intorno al deposito. Il deposito è accessibile a pedoni e biciclette attraverso Museumpark, Wytemaweg e Jongkindstraat.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da Giancarlo Garoia
ID: 377972
Licenza di distribuzione:
Picture of Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.