Informazione creata ad arte (e cultura)

“Ikigai”, opera prima di Siro Comencini, è un distillato di sentimenti e interiorità che invita a riflettere sul fenomeno dell’innamoramento

“Ikigai”, romanzo di Siro Comencini (Qui Edit) è una lettura che sa portare il lettore oltre la pagina, schierarlo a tu per tu con i suoi sentimenti contrastanti.
Foto

“Ikigai”, opera prima di Siro Comencini, è un distillato di sentimenti e interiorità che invita a riflettere sul fenomeno dell’innamoramento

Foto
“Ikigai”, romanzo di Siro Comencini (Qui Edit) è una lettura che sa portare il lettore oltre la pagina, schierarlo a tu per tu con i suoi sentimenti contrastanti.

Siro Comencini, classe 1981, Verona. Professionista del commercio internazionale e autore di due romanzi fortemente introspettivi: “Ikigai” e “Step Back”, entrambi pubblicati dall’editore Qui Edit. “Ikigai” è l’opera prima dello scrittore veronese, un distillato di sentimenti e interiorità che invita il lettore a riflettere sui propri passi e sul grande fenomeno dell’innamoramento. Che cosa è l’amore e in che modo siamo in grado di comprendere che quello che ci capita è quello che fa per noi? A chiederselo sono i due protagonisti delle pagine di Comencini, Filippo e Marta, due persone che nel momento in cui si incontrano capiscono di non potersi perdere più, di dover accorciare le distanze che fino a quel momento ci sono state tra di loro.

Come nel caso di “Step Back”, Siro Comencini utilizza una lingua immediata, scevra di ricercatezze meramente letterarie, tanto che appare evidente quanto lo scopo dello scrittore sia quello di arrivare in maniera diretta ed esplicita al lettore. Un lettore che si trova ad avere a che fare con l’interiorità dei personaggi, che segue le loro passioni, le loro paure, incollandoli in un momento perfetto, quello dell’Ikigai. Perché l’Ikigai è come un’iniziazione, una consapevolezza che quando ti raggiunge è impossibile ignorare: la ragione d’essere, ciò verso cui in sostanza tendiamo quando non siamo spinti da fattori esterni, da elementi che non fanno parte della nostra interiorità. Siro Comencini mette in guardia il lettore e ribadisce una volta per tutte che la verità sta in ciò che proviamo: solo ascoltando i nostri sentimenti, cercando di capire cosa proviamo nel momento in cui qualcosa ci accade, possiamo capire realmente dove stiamo andando e soprattutto dove vogliamo andare. Perché la vita non è fatta solo di passi volontari, ma specialmente di scelte obbligati, di deviazioni e rinunce da compiere in virtù di fattori che esulano dalle nostre vere volontà.

Marta e Filippo si incontrano all’interno di un locale, un ristorante sul litorale toscano che Filippo ha preso in gestione. Finché nel “Times” non arriva Marta, appunto, con i suoi occhi intensi e un mondo intero da scoprire. E allora, sia l’uno che l’altra capiranno che è impossibile sottrarsi a ciò che veramente desideriamo, e che quando malauguratamente ci riusciamo, i nostri pensieri, tutta la nostra persona, continuerà a tendere verso ciò per cui siamo destinati. Come se l’amore non fosse altro che qualcosa che ci spetta, che ci chiama, più che qualcosa che va cercato in lungo e in largo. Come se, in quell’esatto momento in cui l’amore ci chiama noi ci rendessimo conto che tutto ciò che aspettavamo era proprio quello.

“Ikigai”, come il suo successore “Step Back” è un libro che parla di sentimenti, ma non per questo una lettura leggera o adatta a chiunque cerchi di impiegare un po’ del proprio tempo. “Ikigai” è una lettura che sa portare il lettore oltre la pagina, schierarlo a tu per tu con i suoi sentimenti contrastanti. L’amore, tra queste pagine, diventa tangibile, quasi misurabile tanto è forte ed evidente, mai enfatizzato o miticizzato, Comencini ha avuto la capacità di raccontare i sentimenti umani con una fedeltà tale che, lo stesso lettore, si troverà a soffrire e a gioire per e con i personaggi della storia.

INFORMAZIONI TECNICHE
Titolo dell’opera: Ikigai
Autore: Siro Comencini
Editore: QuiEdit
Genere: Narrativa
Pagine 282
ISBN 978-8864645995

Link d’acquisto del volume:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mirella Biaggi
ID: 387751
Licenza di distribuzione:
Diana Millan

Diana Millan

Magistero in Scienze Religiose conseguito presso l'ISSR "Beato Niccolò Stenone" di Pisa, lavoro per comunicati-stampa.net e sono responsabile editoriale di LiquidArte.it. Appassionata di cinema e libri.